Calcolosi renale e ureterale

Valutazione metabolica

Se il rischio di recidiva è alto (vedi cause dei calcoli renali e uretrali), il medico effettuerà una valutazione metabolica che comprende una serie di analisi del sangue e delle urine per valutare quale altra terapia sia necessario aggiungere. 

A seconda del risultato delle analisi, potrebbe essere necessaria una cura farmacologica. Tali farmaci generalmente causano pochissimi o nessun effetto collaterale. È comunque consigliabile un cambiamento di stile di vita. Il medico discuterà con il paziente la miglior cura da intraprendere. 

Oltre la valutazione metabolica, lo specialista chiederà al paziente di raccogliere le urine in 2 differenti momenti nelle 24 ore. Questa raccolta deve essere effettuata dopo 3 settimane dall’asportazione o la rimozione del calcolo. 

Verranno prese in considerazione i diversi tipi di calcoli e le misure di prevenzione.

 

Calcoli di ossalato di calcio

Quando si presentano i calcoli di ossalato di calcio, è molto probabile che questi ritornino. Il paziente in questo caso dovrebbe:

  • Assumere cibi poveri di ossalato (come rabarbaro, rape, barbabietola, spinaci, bieta, patate dolci, tea, cioccolata e prodotti di soia)
  • Ridurre il consumo di cibi ricchi di purina
  • Non superare le dosi consigliate di vitamina C
  • In ogni caso, parlare con il proprio medico per consigli mirati

Se la valutazione metabolica mostra un’alta probabilità di formazione di calcoli, sarà necessario assumere dei farmaci per ridurne il rischio.

 

Calcoli di calcio-fosfato

In caso di calcoli di calcio-fosfato il rischio di recidiva è alto. Il tipo di cura da seguire dipenderà dalla causa che ha provocato i calcoli.

 

Calcoli di acido-urico

In caso di calcoli di acido-urico il rischio di recidiva è alto. Mangiare cibi poveri di purina può abbassare la possibilità di un eventuale ritorno. Alti livello di purina sono stati rinvenuti in alcuni tipi di pesce (come aringhe, crostacei, sardine e alici), carne rossa e frattaglie (cuore, fegato e reni).

Il paziente riceverà delle cure farmacologiche per mantenere il valore dell’urina tra il 6.2 e il 6.8. Il valore potrà essere controllato facilmente a casa tramite uno stick urinario.

 

Calcoli di urato di ammonio

In caso di calcoli di urato di ammonio, il rischio di recidiva è alto ed il paziente potrebbe avere un’infezione del tratto urinario. Sarà necessario prendere degli antibiotici e dei farmaci per mantenere il livello di PH tra 5.8 e 6.2.

 

Calcoli da infezione e struvite

In caso di Calcoli da infezione e struvite, il rischio di recidiva è alto. Sarà necessaria l’assunzione di antibiotici per prevenire il ritorno dell’infezione.

 

Calcoli di cistina

In caso di calcoli da cistina, il rischio di recidiva è alto. Il paziente dovrà bere sufficienti liquidi per produrre almeno 3 litri di urina al giorno. Mangiare con poco sale aiuterà ad abbassare il livello di cistina nelle urine. Verranno inoltre somministrati farmaci per aumentare il valore del PH dell’urina sino a 7.5 o più. Una volta raggiunto questo livello, potranno essere aggiunti farmaci per ridurre il livello di cistina nelle urine.

 

Altri tipi di calcoli

Esistono altri tipi di calcoli non comuni. Il medico discuterà con il paziente di cure mediche specifiche ed il miglior trattamento da eseguire.