Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: Medico Risponde

Stampa

Medico Risponde

problemi dopo biopsia

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno, mio marito vorrebbe essere tranquillizzato , dopo aver effettuato una biopsia alla prostata(esito ipb) ha cominciato ad evere una serie di problemi , a parte il sangue nelle urine ed emospermia che fanno parte degli effetti collaterali previsti, ha avuto difficoltà ad urinare che continuano tuttora (a 5 mesi dalla biopsia)ed avverte un po di dolori un po generalizzati , ai muscoli delle gambe e alle ossa etc etc e difficoltà di erezione. Lui mi dice questo: E' possibile che si possa trasmettere cellule cancerose di una persona attraverso una biopsia ad un altra persona ? tramite ferri non igienizzati a dovere ? perchè lui dice che durante i 16 prelievi hanno cambiato 2 volte l'apparecchio .Può essere che lui è un soggetto molto ansioso e quindi pensa di avere problemi seri che in realtà sono di leggera entità? Vi ringrazio per la gentilissima e cortese risposta.


Leggi la risposta >>


chiarimento referto istologico dopo prostatectomia radicale in robotica

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

istol. dopo prostatectomia adenocarcinoma acinare. grado istologico secondo gleason mod.ISUP 2005 con pattern primario 3(90%)+pattern secondario 4(10%)score totale 7.terziario assente.neoplasia a entrambi lobi(prevalentemente dx).infiltrazione apice assente.estensione extraprost. assente.infiltrazione vescichette seminali assente.margini di resezione chirurgica periprostatici:la neoplasia raggiunge in forma discontinua con pattern di gleason 3 il margine radiale della base dx per estensione complessiva di circa 10mm.restanti margini indenni.infiltrazione vascolare assente.PIN di alto grado presente.rimanente parenchima sede iperplasia fibroadenomiomatosa.linfonodi illiaci e otturatori di dx:6 linfonodi repertati indenni da metastasi.linfonodi illiaci e otturatori di sx:5 linfonodi repertati indenni da metastasi.UICC2009:pT2c pN0. ha effettuato psa totale a 28gg dall'intervento risultato 0,16.prima della prostatectomia psa 26. Sono necessarie altre terapie o può ritenersi guarito?


Leggi la risposta >>


consiglio

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Ho 75 anni psa9 20 prelievi4 gleason 3+3 .Sono in buona salute Radioterapia o Ormonoterapia? QUALE è Più devastante.Saluti cari.


Leggi la risposta >>


COSA PUO' INFLUENZARE IL VALORE DEL PSA DOPO L'INTERVENTO?

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Credo di aver letto tempo fa che il valore del PSA possa essere influenzato: 1) dall'alimentazione; 2) dai farmaci; 3) dagli sforzi. Vi sarei molto grato se poteste confermare questa tesi essendo che io lavoro molto in campagna e di sforzi ne faccio parecchi. P.S. ho subito un intervento di prostatectomia radicale nel 2010.


Leggi la risposta >>


Biopsia prostatica

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Ho 68 anni e 15 giorni fa ero all'Ospedale "Miulli" di Acquaviva delle Fonti(BA) per sottopormi a biopsia prostatica. Questa però non è stata eseguita poiché ho una stenosi del canale rettale per cui ci vorrebbe una sonda ecografica più sottile. Ho provato con i dilatatori anali ma sono una tortura terribile. Esistono ospedali che hanno sonde più sottili ? Esistono altre modalità per fare la biopsia senza utilizzare la sonda transrettale ? Attendo con ansia una Vs. gentile quanto rapida risposta. Cordiali saluti. Franco Scotti


Leggi la risposta >>


problemi dopo biopsia

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno, mio marito vorrebbe essere tranquillizzato , dopo aver effettuato una biopsia alla prostata(esito ipb) ha cominciato ad evere una serie di problemi , a parte il sangue nelle urine ed emospermia che fanno parte degli effetti collaterali previsti, ha avuto difficoltà ad urinare che continuano tuttora (a 5 mesi dalla biopsia)ed avverte un po di dolori un po generalizzati , ai muscoli delle gambe e alle ossa etc etc e difficoltà di erezione. Lui mi dice questo: E' possibile che si possa trasmettere cellule cancerose di una persona attraverso una biopsia ad un altra persona ? tramite ferri non igienizzati a dovere ? perchè lui dice che durante i 16 prelievi hanno cambiato 2 volte l'apparecchio .Può essere che lui è un soggetto molto ansioso e quindi pensa di avere problemi seri che in realtà sono di leggera entità? Vi ringrazio per la gentilissima e cortese risposta.


Leggi la risposta >>


2 biopsie negative

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno ,ho 50 anni , dopo aver fatto 2 biopsie (negative)aventi la prima esito negativo con due focolai di pin e la seconda sempre esito negativo e con un focolaio di pin, con diagnosi di iperplasia adenomatosa e fibroleiomiomatosa con focale iperplasia delle cellule basali e lieve infiltrato flogistico cronico riacutizzato. Volevo chiedervi come devo continuare i controlli? va bene il forprost compresse che sto prendendo? devo fare una risonanza multiparametrica con bobina endo rettale ? che probabilità ci sono, dopo 2 biopsie, di falsi negativi? il mio psa alla prima biopsia era di 6,19 , alla seconda era di 5,70 e dopo 4 mesi dalla seconda era di 5,89. Ogni quanto tempo devo ripetere psa? Prima di fare controllo sierico del psa devo evitare qualcosa nei giorni antecedenti per non alterarlo? Grazie Mille sin d'ora.


Leggi la risposta >>


PROSTATAECTOMIA RADICALE

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Nel mese di Gennaio 2010 sono stato operato di prostatectomia radicale. Dopo 5 mesi sono stato sottoposto a 39 sedute di radioterapia mentre praticavo sempre l'assunzione di Casodex 150 che ho smeso su decisione dell'oncologo il giorno 8 Maggio 2013.l'ho assunto quindi per 3 anni e 6 mesi. Il psa è salito gradualmente, dopo Casodex, da meno di o,002 a 0,32 nel Gennaio di quest'anno. Eseguita la Tac dal torace ai pelvi con mezzo di contrasto che è risultata negativa. Riscontrati diverticoli e calcolosi biliare. Il psa a Luglio è salito a 0,42. Informo che lavoro sistematicamente in campagna è faccio tutti gli sforzi che questo comporta. Lunedì avrò il responso dell'ultimo controllo del valore del psa. Il mio adenocarcinoma era Gleason ( 4 + 4 ). Potete dirmi cortesemente quale è la mia situazione? è compromessa? Grazie


Leggi la risposta >>


PROSTATECTOMIA RADICALE

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

HO SENTITO AL tg1.rai.it DURANTE LA TRASMISSIONE SULLA PROSTATA CHE ESISTE UNA CREMA PER L'EREZIONE DA INIETTARE NELL'URETERE. SE E' VERO POTETE FORNIRMENE IL NOME E LE ISTRUZIONI PER L'USO? Ancora un'informazione alle due presedenti in attesa della risposta: ho le IGE a 188. Ha un significato in ordine al PSA?


Leggi la risposta >>


Biopsia prostata

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Mio padre a60 ha ricevuto il referto: biopsia con riscontro di adenocarcinoma gleason4+5.psa pre biopsia 8.5 RNM: nel settore postero-laterale della zona periferica dell'apice del lobo dx è riconoscibile area focale di discreta restrizione della diffusione, a margini mal definiti, del maggior diametro di 17mm(pirads v2=3). In sua corrispondenza è apprezzabile ipontensità di segnale nelle immagini T" dipendenti mentre nella sequenza dinamica non sono presenti aree di elevata impregnazione di contrasto.non sono riconoscibili segni di estensione extra-prostatica della alterazione descritta. non evidenti immagini di linfoadenomegalie pelviche.vescica fisiologicamente distesa, con pareti ispessite, come per vescica da sforzo.hanno consigniato intervento-radioterapia ed ormoterapia previa PET-TAC colina. A questo punto mi chiedo in queste condizioni, quante probabilità ci sono che il tumore abbia già dato metastasi? le aspettative di vita?


Leggi la risposta >>


adenocarcinoma prostatico

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

EGREGIO DOTTORE. Sono un paziente di 67 anni, e da oltre 8 anni il mio psa da 7 è salito gradualmente, e attualmente oscilla tra i 10 e i 12. Dopo prima biopsia negativa , ho eseguito una RSM multiparametrica, con diagnosi di sospette lesioni nel lobo laterale sinistro. Dopo nuova biopsia prostatica per fusione è emersa diagnosi di adeno carcinoma, con seguenti risultati. A)Frustolo di cm 1 adenocarcinoma acinare. gleason score 3+3 estensione 5%. B) Frustolo di 1,7 cm. Microfocolaio di di proliferazione acinare soapetta ma non conclusiva di malignità. C)Frustolo di 1,4 cm. Focolaio di adenosi e iperplasia ghiandolare prostatica. D)Frustolo di 1,2 cm. Adenocarcinoma gleason 3+3 estensione del 40%. E)Frustolo di 1,4 cm. Adenocarcinoma gleason 3+3 estensione 30%. IMMUNOFENOTIPO PER CK34BETAE12 e racemasi coerenti. Presenza di artefatti da fissazione subottimale. Sono indeciso quale terapia intraprendere. Grazie.


Leggi la risposta >>


PROSTATECTOMIA RADICALE E METASTASI LINFONODI

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Ho 74 anni,nel 2001 Prostatectomia Radicale per Adenocarcinoma Prostatico. Nel 2011 Radioterapia per nodulo maligno cresciuto sulla cicatrice dell'intervento di prostatectomia. Nel 2013 Chemioterapia con Taxotere (8 cicli) per metastasi ai linfonodi pelvici. Dal 2014,ancora in corso,terapia con Abiraterone e Decapeptyl(iniezioni ormonali). 2 Noduli al fegato di non chiara natura (non si capisce se siano metastasi o altro, fatta eco con mdc e tac addome, PET).Scintigrafia negativa. Il PSA era a 12 prima della Chemioterapia, sceso a 1,50 dopo la Chemioterapia, adesso,nonostante la cura con Abiraterone e Decapeptyl,è salito a 22. Poichè nessuno riesce a essere chiaro, mi potete dire quale è la prognosi, generalmente, in questi casi? Sono perfettamente a conoscenza della mia situazione,vorrei saperne di più,ma nessun medico mi dà spiegazioni e restano tutti sul vago. Vi ringrazio se vorrete spiegarmi cosa mi devo aspettare. Ovviamente in modo generico, lo capisco perfettamente.


Leggi la risposta >>


adenocarcinoma prostatico

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno Dottore, mio padre, 62 anni, è stato operato 6 mesi fa di prostatectomia radicale per un adenocarcinoma prostatico gleason 3+4. La biopsia ha rilevato che il tumore era presente in entrambi i lobi e che era intracapsulare. PSA pre-operatorio 4. Dopo 3 mesi dall'operazione il PSA era di 0,015, a 6 mesi dall'intervento è di 0,030 (valore sempre molto basso ma in crescita). L'urologo che lo ha in cura dice che va tutto bene e che questo rialzo del PSA è normale e che non c'è bisogno di preoccuparsi. Mio padre, che è una persona molto ansiosa, ha voluto chiedere un secondo parere ad un altro urologo. Questo urologo ci ha detto che questo aumento del PSA (da 0,015 a 0,030) gli farebbe pensare ad una recidiva. Perché due pareri così contrastanti? Lei cosa ne pensa? Possiamo stare tranquilli per il momento? Grazie per una sua risposta. Cordiali saluti.


Leggi la risposta >>


Aumento PSA dopo prostatectomia radicale-ristadiazione

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

ho 69 anni,nel 18/06/13 sono stato sottoposto a prostatectomia radicale robotizzata non nerve sparing con linfoadectomia. esame istol: adenocarcinoma di tipo acinare (gleason5+5), bilaterale, estensione extraprostatica, infiltrazione perineurale ed infiltrante la vescicola seminale e dotti deferenti bilateralmente.la neoplasia infiltra il margine post-lat di dx e lat sin e basale di dx. metastasi linfonodali e perilinf di adenocarcinoma a 2 linfonodi pelvici di dx istiocitosi dei seni nei rimanenti 18 linfonodi esaminati. staging: pT3bpN1R1. Ad un mese dall'intervento PSA:1.9, è risalito il mese successivo a 4,89, e iniziai enantone 3.75 che ha stabilizzato il PSA a 2,5 circa, mentre nelle ultime analisi ha ripreso ad aumentare fino a 3,03. l'urologo mi consiglia di aggiungere all'enantone una cpr/die di Bicalutamide 50mg e effettuare Pet Tac con colina. ritenete l'indicazione opportuna? ed inoltre per la pet tac con colina va sospesa la terapia?


Leggi la risposta >>


Psa free

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Avrei bisogno di chiarimenti riguardo dei risultati del psa free percentuale .Il risultato delle analisi e' 44,630, i valori di riferimento :>25% basso rischio per ca; tra 20-25(bordeline);<20% soglia allarme per ca. Psa(clia). 0,22. Free psa(clia)0,10. Il medico di famiglia dice che è' tutto ok! Avrei bisogno di conferma! Grazie


Leggi la risposta >>


Incontinenza dopo Prostatectomia

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno, dopo 6 settimane da prostatectomia c'e' ancora incontinenza. L'urologo dice di fare solo esercizio di "pipi' stop" (bloccareil flusso di urina in bagno). Ma veramente non ci sono altri esercizi di riabilitazione da fare? basta questo? Mi potete indicare qualche esercizio? Grazie


Leggi la risposta >>


Tumore Prostata

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno, mio papa' e' stato operato di prostatectomia. Gli esami istologici riportano: Score 3+4, pT3a N0 R1 L'urologo ha detto che va tutto bene, ti tenere sotto controllo il PSA ogni 3 mesi Cercando su internet sembra invece di capire che ci sia un alto rischio di recidive, al punto da valutare della radioterapia... Il PSA dopo 30gg dalla Prostatectomia era 0,1. Mi aiutate a capire? Grazie


Leggi la risposta >>


Biopsie prostaiche transrettali.

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

All'esame ecografico eseguito con sonda transrettale multiplanare B&K end-fire ghiandola prostatica aumentatta di volume, a margini sfumati irregolari;ecostruttura disomogenea con calcificazioni ed aree ipoecoiche (Dex);capsula irregolare per la presenza in regione sottocpsulare della porzione equatoriale/apicale del lobo di destra di un lesione ipoecoica che sembra apparentemente interessarla e superarla in un punto. Vescicole seminali regolari senza apprezzabili alterazioni morfologiche. Si eseguono biopsie transrettali con Bard Monopty Lobo Dex + Lobo sin Gauge 18X20 cm; Lenggth of sample nocth 1.7 cm; Penetration depth 22 mm. Diagnosi: DX1,DX2,SX1,SX2, SX3 Adenocarcinoma della prostatata di alto grado, 9 (5+4)sec. DX3 Assenza di neoplasia. Che cosa in questi casi siconsiglia di fare. Distinti Saluti Grazie in anticipo.


Leggi la risposta >>


Radioterapia Prostatica

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Grazie Dott. Sciarra, in riferimento alla sua risposta volevo un'ulteriore chiarimento, considerando che l'urologo ha detto che gli effetti della radioderapia per l'abbassamento del psa si vedranno a distanza di 3/6/9 mesi, quando sarebbe necessaria effettuare una risonanza dalla fine del ciclo radioterapico, per capire se la ha avuto gli effetti sperati? Grazie


Leggi la risposta >>


prostatecnomia radicale

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buonasera Dottore gia' le avevo iviato un quesito ma non ho avuto ancora risposta.Sono un uomo di 66 anni e nel novembre 2013 ho avuto una prostatecnomia radicale in seguito ad una biopsia prostatica che su 12 prelievi ne dava 3 sul lobo destro con adenocarcinoma prostatico di gleason 3+3,3+3 e 3+4.Ho avuto l'intervento e l'esame istologico dava questastadiazione pT3a No R0.Sono sotto controllo con il chirurgo urologo che mi ha operato e finora tutto bene con PSA sempre 0,09.Dopo l'intervento non ho fatto ne' chemio ne'radio.Sono stato a controllo alla fine di luglio con esplorazione rettale con diagnosi tessuti soffici.Ora nel fare una pulizia rettale mi sono accorto che vi e' un piccolo nodulino all'interno dell'ano a circa 3 cm di profondita'.Mi devo preoccupare?Cosa puo' essere?La prego di rispondermi perche' il mio urologo fino a meta' settembre non e' in sede.In attesa di risposta la saluto e ringrazio.


Leggi la risposta >>


Incontinenza dopo prostatectomia

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno, mio papa' e' stato operato di prostatectomia con tecnica robotica nerve sparing un mese fa. L'intervento e' andato bene, ma al momento c'e' il problema dell'incontinenza. Di notte sente la vescica gonfia, riesce ad alzarsi e correre in bagno (anche se cio' avviene ogni 2 ore circa, impedendo quindi un buon riposo), ma di giorno c'e' completa incontinenza. Leggendo su internet sembra ci vogliano un paio di mesi per recuperare.. ma quello che ci chiediamo e'.. come avviene questa ripresa? Di notte resta asciutto (cio' da subito dopo aver tolto il catetere), ma dopo quanto comincia a migliorare anche di giorno? Perche' di notte sente lo stimolo e di giorno no? nell'ultimo mese non abbiamo visto nessun miglioramento, e mio padre si sta demoralizzando. Grazie per ogni consiglio possiate darci. Saluti, Sabrina


Leggi la risposta >>


Radioterapia

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiono, a mio padre è stato diagnosticato un tumore alla prostata ad aprile (3+3 - 3+4). Ha iniziato il ciclo di radioterapia a metà giugno ultimato 10 giorni fa. Ha rifatto gli esami del sangue dove i valori sono tutti nella norma, risultano soltanto tracce di emoglobina e glucosio nelle urine. Oggi ha effettuato un controllo, il medico gli ha detto di non fare più nulla e ripetere il PSA tra 3 mesi. Ma non ci sono altri metodi per vedere se il problema è stato risolto, c'è il rischio che tra tre mesi la situazioni degeneri? Sono un pò perplessa...Attendo riscontro. Grazie Buona giornata


Leggi la risposta >>


trovato un nodulino all'interno dell'ano

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

ho subito da circa 2 anni la prostatecnomia radicale e sono sotto controllo.Tutto bene finora.Dopo intervento non ho fatto nessun tipo di cure tipo radioterapia o chemioterapia.Prossimo controllo a novembre.Nell'effettuare pulizia rettale ho sentito un nodulino a circa 2 cm all' interno dell'ano.Mi devo preoccupare?


Leggi la risposta >>


piedi e caviglie gonfie dopo prostatectomia

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

salve mi scusi mio padre operato il 23 settermbre 2014 di PROSTATECTOMIA RADICALE CON LINFOADENECTOMIA ILIACO OTTURATORIA BILATERALE ha sempre i piedi e le caviglie gonfi potrebbe essere una consguenza dell'intervento subito? grazie


Leggi la risposta >>


pet e colina dopo prostatectomia radicale a cielo aperto

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Salve, mio padre di 69 ANNI ha eseguito una biopsia prostatica riportante la seguente diagnosi: adenocarcinoma acinare scarsamente differenziATO, GLEaSON SCORE 9(5+4) su tutti i frammenti esaminati valore del PSA 7.74. Dopo circa 2 mesi di terapia ormonale con casodex 50 mg ed enantone 11,25 è stato sottoposto a PROSTATECTOMIA RADICALE CON LINFOADENECTOMIA ILIACO OTTURATORIA BILATERALE. L’ESAME ISTOLOGICO POST INTERVENTO HA EVIDENZIATO UN ADENOCARCINOMA DELLA PROSTATA LIMITATO ALL’ORGANO E QUINDI NON SI CONSIGLIA ALCUNA TERAPIA ADIUVANTE MA SOLO CONTROLLO PSA OGNI TRE MESI. La diagnosi dice così: adenocarcinoma della prostata limitato all'organo Score gleason non valutabile (riferita cura ormonale). ad un anno dall'intervento il PSA è zero ma io mi chiedo è necessario e giusto fare una pet e colina? grazie


Leggi la risposta >>


Pagina 9 di 15, 25 elementi su 361 totali (201 - 225)

| 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 |

Partner di Aquauro

Fondazione SIU

SIU LIVE 2017

Portale FAD SIU

FutUro

Urologo Risponde

Trova Urologo

Opuscoli Informativi per i Pazienti

Urologia in Italia

UroWiki

Certificazione ISO

ECM provider numero

Pianeta Uomo