Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: Medico Risponde

Stampa

Medico Risponde

problemi dopo biopsia

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buongiorno, mio marito vorrebbe essere tranquillizzato , dopo aver effettuato una biopsia alla prostata(esito ipb) ha cominciato ad evere una serie di problemi , a parte il sangue nelle urine ed emospermia che fanno parte degli effetti collaterali previsti, ha avuto difficoltà ad urinare che continuano tuttora (a 5 mesi dalla biopsia)ed avverte un po di dolori un po generalizzati , ai muscoli delle gambe e alle ossa etc etc e difficoltà di erezione. Lui mi dice questo: E' possibile che si possa trasmettere cellule cancerose di una persona attraverso una biopsia ad un altra persona ? tramite ferri non igienizzati a dovere ? perchè lui dice che durante i 16 prelievi hanno cambiato 2 volte l'apparecchio .Può essere che lui è un soggetto molto ansioso e quindi pensa di avere problemi seri che in realtà sono di leggera entità? Vi ringrazio per la gentilissima e cortese risposta.


Leggi la risposta >>


frequenza urinaria - notizie per ridurra lo stimolo di urinario

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

vorrei sapere cosa si può fare per ridurre la frequenza urinaria, da un ultimo controllo risulta che la prostata è ingrossata, da anni sto prendendo il farmaco mittoval, il PSA ultimo di aprile 2015 risulta cdi un valore di 4,40, no vorrei fare interventi, cosa si consiglia?


Leggi la risposta >>


frequenza urinaria - notizie per ridurra lo stimolo di urinario

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 58 anni e vorrei sapere cosa si può fare per ridurre la frequenza urinaria, da un ultimo controllo risulta che la prostata è ingrossata, da anni sto prendendo il farmaco mittoval, il PSA ultimo di aprile 2015 risulta cdi un valore di 4,40, no vorrei fare interventi, cosa si consiglia?


Leggi la risposta >>


Prostatite

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 33 anni e sono quasi due anni che soffro di prostatite credo abatterica visto che da esami di spermiocoltura urinocoltura risulta tutto negativo anche dopo massaggio prostatico PSA apposto uroflussometria apposto varie risonanze magnetiche ecografia risulta solo una prostata un po' ingrossata/congesta insomma Dottore dopo diverse visite urologiche e cure antibiotiche come levofloxacina come TAVANIC doxiciclina come bassado Azuma 4 crono ipb3 serenoa repentis per ultimo topster insieme a bassado per 20 giorni preciso che prima di questo ho fatto un mese di levofloxacina le cose sembrano invariate pesantezza nel perineo senso di defecare calo del desiderio sessuale e di erezione questa è la terza volta che ne soffro in 10 anni le altre due sono passate portando via tutti i sintomi elencati ora però sta durando di più concludo che attualmente sto finendo una cura di orudis/antunes che mi rilassano la parte intima ma sembra che non risolvono un gran che.


Leggi la risposta >>


cosa si può fare e che farmaci esistono per ridurre la frequenza urinaria

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buona sera, ho 58 anni e la mia problematica è quella di avvere spesso il sintomo di urinare, condizionandomi ogni qualvolta esco di casa sia per lavoro, nei luoghi durante le vacanze e persino qundo mi reco a fare spesa. Succede che quando ho lo stimolo di urinare, se non urino in quel momento mi sembra di non riuscire ad urinare, dopo di che urino a male con difficoltà, altrimenti quando urino subito dopo lo stimolo urino benino ma spesso. Attualmente dopo visite urologiche sto prendendo da anni il farmaco Mittoval e da poco mi hanno associato Avodart, inoltre il mio PSA è pari 4,40. Vorrei sapere se con l'assunzione di avodart si possono avere miglioramenti e se il PSA rischi di aumentare ulteriormente. gradirei una risposta grazie. Fanti Oscar


Leggi la risposta >>


ematuria da ipb-terapia avodart

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Alla cortese attenzione del Dott. Rocco Damiano.Ho 77 anni.A causa di ematurie di origine prostatica accertata,causate dall'assunzione di cardioaspirina,su vostro suggerimento, sto facendo la terapia di avodart.Dopo sei mesi di terapia registro completa assenza di episodi di ematuria. Vorrei sapere per quanto tempo ancora devo continuare la terapia e se,una volta smessa la terapia, si annullano i noti effetti collaterali. Grazie e distinti saluti.


Leggi la risposta >>


Leggera difficoltà minzionale di prima mattina.

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

63 anni, diabetico II,lieve IPB, urinazione abbondante di notte ma agevole. Verso le prime ore mattiniere, leggera difficoltà minzionale che scompare poche ore dopo (intorno alle 7,00). Cosa può significare? Grazie per l'attenzione.


Leggi la risposta >>


Prostatite e depressione

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve dottore volevo farle una domanda io soffro di depressione e ansia da una settimana avevo fatica a urinare e il flusso era debole ho fatto analisi sangue tutto a posto esame urine c'erano delle emazie 30 su 15 sono andato dal urologo che mi ha fatto eco vescica e testicoli e visita rettale per la prostata mi ha diagnosticato una prostatite la mia domanda è io non ho bruciori nella minzione solo difficoltà a farla uscire e flusso ridotto tutto questo può essere ricondotto alla prostaite sola oppure anche alla parte psicosomatica o a qualche danno celebrale ci tengo a dire che anche la defecazione è poca e le feci non sono belle grazie mille


Leggi la risposta >>


Operazione per adenoma prostatico

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Il mio urologo cuante avendo avuto 4 volte necessita del catetere mi ha consigliato di operarmi.Poichè vorrei operarmi con il laser,vi chiedo come fare a prenoatre un intervento a laser presso qualche struttura pubblica..Abito a Gragnano .E chiaro che preferirei avere l'intervento in un ospedale il piu vicino possibile a dove abito,ma non ho remore anche a trasferimi in regioni piu lontane.Grazie della risposta


Leggi la risposta >>


ipb

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

ho 49 anni da 3 anni soffro di ipb da ecotransrettale nel 2013 prostata di 4,45cm ecostruttura disomogenea senza lesioni focalipeso 3,85, nel 2014 invariata 2015 invariata la diagnosi psa valore 1,cistoscopia uretra pervia vescica negativa collo sollevato, da 3 anni assumo xatral e non ho mai avuto problemi ora e da 1 mese che al mattino quando mi alzo svuoto la vescica in 2 tempi la 1 volta con getto lento dopo mezzora la 2 volta getto normale(durante il giorno svuoto la vescica con getto normale) e ho come un pesantore sul pube subito sopra il pene che provoca stimolo di urinare( il piu delle volte non devo urinare)stando seduto,leggero aumento delle minzioni, e bruciore sulla punta del pene sopratutto dopo eiaculazione da cosa possono essere dovuti questi 2 problemi?esame delle urine negativo, e utile associare un altro farmaco al xatral o cambiare terapia?puo essere sovradistensione vescicale e ci sarebbero terapie?grazie


Leggi la risposta >>


operare o curare?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 68


Leggi la risposta >>


operare o curare?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 68 anni, da almeno 15 soffro di disturbi minzionali ora notevoli (almeno 4 minzioni notturne)volume prost 27 cc.,PSA 0,32, a flussom risultano 90 cc di ristagno. attiv. sess:buona cistoscopia negativa. non fatto esame urodinam x intollerabilità.Per un medico potrei avere o vescica iperatt o malattia Maon(sclerosic prim. collo vesc) per un altro devo fARE tUIP INCISIONI COLLO VESC. il medico curante dice aver pococ senso q. interv alla mia età, meglio provare omnic x 5-6 mesi e, al limitem ridurre adenoma prostatico. Non so che fare, intanto posso prendere anche prostamol, uva ursina e semi dizucca? anni fa presi lo xatral ma forse perché incostante non ebbi risultati. Grazie mille


Leggi la risposta >>


testo

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

ho 73 anni referto urologo: prostata di dimensioni modicamente aumentate (DLL 50 MM ) simmetrica superfice liscia consistenza psrenchimatosa flusso max 9 ml/sec mitto ipovalido eiaculazione precoce.terapia ciali 5 mg. mattino e xatral 1 la sera.Posso integrare con altro farmaco per ridurre il volume della prostata? Per quanto tempo dovrei effetture tale terapia? La ringrazioE La saluto


Leggi la risposta >>


Informazioni

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buon giorno, mi chiamo Mauro e ho 47 anni, da più di un anno soffro di indolenzimenti all'addome tempo fa anche piccole secrezioni di liquido dal pene ora non più e ho notato una minor erezione. Ho fatto esami urine, psa e ben tre visite urologiche con due cure di serenoa con un leggero miglioramento ma il fastidio pelvico continua ad esserci nonostante mi dicano che l'apparato urinario e posto. Cosa potrebbe causare questo mio fastidio pelvico che si accentua quando rimango troppo seduto oppure non vado ad urinare poco dopo aver lo stimolo ? Grazie


Leggi la risposta >>


avodart , quali effetti collaterali comporta ?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buonasera Dottore,in seguito ad ipb con valori psa che variano nell'ultimo anno da 6,17 a 5,7dopo prima biopsia e 5,89 dopo 4 mesi dalla seconda biopsia sempre nell'ultimo anno,vorrei sapere in seguito a suo consiglio di assumere avodart 1cps al di , quali effetti collaterali comporta e se lo posso assumere in concomitanza con la mia terapia antipertensiva(giornaliera) ed anche al sandimmun neoral 100mg (per psoriasi) che assumo a periodi anche lunghi. grazie.


Leggi la risposta >>


dopo 2 biopsie negative come continuare le cure ed i controlli

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buonasera, ho effettuato re biopsia su consiglio dell'urologo (dovuta alla giovane età , 49). La prima(psa 6,19) su 16 frustoli aveva diagnosi di pin in 2 frustoli e spiccata iperplasia adenomatosa ,mi hanno consigliato rebiopsia dopo 4 mesi(con psa fatto 2 giorni prima della seconda biopsia a 5,7) che ha avuto diagnosi di un solo pin di alto grado (fr.n.8;ckaei/ae3+,p504-s)in frustoli prostatici con iperplasia adenomatosa e fibroleiomiomatosa, con focale iperplasia delle cellule basali e con lieve infiltrato flogistico cronico riacutizzato. Mi hanno detto di ripetere il psa dopo 4 mesi che ho fatto ed è risultato di 5,89 . Non ho particolari difficoltà ad urinare , anche se qualche anno fa andava meglio ,ho qualche leggera difficoltà ad inizio minzione. Vorrei sapere quando devo ricontrollare il psa e se il valore del psa 5.89 fatto dopo 4 mesi dalla seconda biopsia rientra nella norma dell'ipertrofia prostatica di cui soffro. La ringrazio. Sandro


Leggi la risposta >>


Post T.U.R.P

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Vorrei sapere dopo quando si può intraprendere l'attività' sessuale a seguito di un intervento di IPB a seguito di TURP


Leggi la risposta >>


Non poter avere figli

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve professore. Ho 45 anni e soffro di ipertrofia prostatica con difficoltà a urinare. Vado spesso a volte anche ogni 15 minuti, ma questo fennomeno e a periodi. Dopo una cura con un farmaco xatral, che non ha dato esito positivo, mi sono fatto altri accertamenti e mi hanno diagnosticato una sclerosi del collo vescicale. Mi hanno detto che devo operarmi e l'operazione probabilmente comporterà la difficoltà ad avere figli. Alla luce di tutto questo, mi consigia l'operazione o esiste qualche alttra soluzione? Se devo operarmi, posso donare il seme per poi congelarlo? Sono di Bari, ma sincveramente non so se nella mia città esiste una banca del seme e sopratutto quali sono i costi. Gr


Leggi la risposta >>


ipertrofia prostatica e diverticolo vescicale

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ipertrofia prostatica con valori psa nella norma. un diverticolo sulla vescica di grandi dimensioni. Non ho nessun problema di incontinenza anche se ho avuto episodi di ematuria. Prendo omnic da 9 mesi.Mi dovrei operare il 22 ottobre per togliere il diverticolo e ridurre la prostata. Mi consigliate l'intervento ? grazie


Leggi la risposta >>


vescica iperattiva.

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buona sera Dr., sono affetto da IPB con impellente necessità di urinare frequentemente;stiamo valutando con lo specialista la possibilità di sottopormi ad una resezione mediante la TURP che però mi è stato detto che dopo l'intervento potrei ancora soffrire di incontinenza d'urgenza, per cui mi chiedo che senso ha eseguire l'intervento se dopo mi trovo nelle stesse situazioni precedenti, ovvero impellente necessità di correre in bagno continuamente?.Recentemente ho assunto,dietro Suo consiglio per circa tre mesi betmiga 100 mg, ma una volta finito il ciclo tutto è tornato come prima; Ho letto su internet che si può rafforzare i muscoli del pavimento pelvico praticando la ginnastica e l'elettrostimolazione, ma io non credo che alla mia età (78 anni) questo tipo di ginnastica sia utile per il mio caso; Se questi quesiti glieli ponesse un Suo paziente che risposte gli darebbe?.Ringrazio e saluto cordialmente.


Leggi la risposta >>


Disturbi

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Negli ultimi anni mi capita che ogni notte mi risveglio con il pene duro con la necessità di fare pipi ed inoltre dopo aver fatto pipi mi accorgo che anche se ho la sensazione di averla fatta completamente alcun gocce dopo essermi rivestito fuoriescono. Da cosa può dipendere ?


Leggi la risposta >>


TURP

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buona sera Dr.Damiano, se ho ben capito l'intervento mediante la TURP viene resegata solo la parte centrale delle ghiandola prostatica e poichè lo strumento(resettore) viene introdotto nell'uretra, si renderà necessario resegare un tratto di questa ultima, viste le dimensioni del diametro del resettore; come si procede nel caso in cui le dimensioni del pene sono assai ridotte?. In attesa di una gradita risposta ringrazio e porgo distinti saluti.


Leggi la risposta >>


disturbi prostatici

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve-Vorrei esporre il mio problema: Ho 65 anni e Da circa 4-5 anni soffro di minzioni irregolari da qualche un paio d'anni prendo urodie 5 mg,ogni tanto assumo il levoxacin 500 ma ogni volta che eseguo i controlli del PSA totale si mantiene sempre più o meno 4,70 Grazie per eventuale Risposta


Leggi la risposta >>


Valutazione PSA

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Egr. Dott. Cindolo sono il 60enne con PSA 1,47 a cui ha gia dato una risposta e la ringrazio.Volevo informarla che prendo avodart da circa 20 giorni e che il PSA lo scorso anno era 1.57 mentre al primo controllo di 11 anni fa era 4, poi con antinfiammatori e decogestionanti sceso a 2.8 e 2.1 dopo pochi mesi. Nel 2011 era a 1.29 poi salito nel 2014 a 1.58 e appunto a inizio di questo mese 1.47. Che valutazione si potrebbe dare a questo andamento? L'entità del PSA a 4 può essere stata sottovalutata? La ringrazio e la saluto


Leggi la risposta >>


Disuria da incoordinazione tra destrusore e sfintere uretrale

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

PATOLOGIA: Difficoltà nella minzione. Disuria da incoordinazione tra destrusore e sfintere uretrale. Flusso minzionale con uso del torchio addominale e flusso max di 10 ml/sec. Residuo vescicale post minzionale. COMPARSA: a seguito di un lungo periodo (più di un anno) di cistiti intercorrenti e recidive. CURA: Assumo ogni giorno, dal 2011, Urorec 4 mg. RISULTATO: miglioramento della minzione. Recupero di una quotidianità diurna e notturna altrimenti debilitate e compromesse dalle difficoltà minzionali, dal continuo stimolo e dal flusso ridotto (poche gocce di urina a seguito di sforzo e spinta addominale). Non si sono più verificate cistiti. RICHIESTA: Vorrei risolvere il mio problema liberandomi dall'assunzione del farmaco sopracitato; ho appena 24 anni e non vorrei protrarre l'assunzione di questo farmaco a vita. Effettuando alcuni tentativi di interruzione del farmaco, i problemi alla minzione riappaiono acuti tanto da indurmi a riprendere immediatamente la cura.


Leggi la risposta >>


Pagina 6 di 18, 25 elementi su 450 totali (126 - 150)

| 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |

Partner di Acqua Vitasnella

SIU LIVE 2017

Portale FAD SIU

Fondazione SIU

FutUro

Urologo Risponde

Trova Urologo

Opuscoli Informativi per i Pazienti

Urologia in Italia

UroWiki

Certificazione ISO

ECM provider numero

Pianeta Uomo