Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: Medico Risponde

Stampa

Medico Risponde

psa

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

cosa puo' alterare il valore del psa prima di effettuare il prelievo di sangue.


Leggi la risposta >>


come curare la mia prostatite?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

salve sono fabio,28 anni,da qualche anno a questa parte vado spesso in bagno circa 15 volte al giorno,ma aime non ho mai fatto peso,mi disse il medico curante e cistite,da circa 15 giorni sono in cura tramite urologo che mi ha dato klacid 500 bactrim 800 e pelvilien la sera..dopo 15 giorni ancora nesun riscontro positivo...bruciore uretrale,calore inerno,e vado circa 20/30 volte al giorno in bagno non so che far piu..da premettere allergico a ciproxin e nettacin..cosa prender???


Leggi la risposta >>


ipertrofia prostatica

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Oggi mio padre si è sottoposto ad un ecografia prostatica non trans-rettale. É stato riscontrato:prostata in sede,a capsula integra a contorni regolari di dimensioni aumentate 44.5x44x43 volume 44ml circa ad ecostruttura disomogenea come da trasformazione adenomatosa del lobo medio (adenoma di circa 25mm) e con la presenza di calcificazioni contestuali nei limiti della metodica sovrapubica. Qualcuno può darmi delucidazioni? Grazie mille in anticipo.


Leggi la risposta >>


biopsia negativa con pin

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buonasera, ho effettuato re biopsia.La prima(psa 6,19) su 16 frustoli aveva diagnosi di pin in 2 frustoli n.3 e 10 con spiccata iperplasia adenomatosa ,mi hanno consigliato rebiopsia dopo 4 mesi(con psa 5,7) che ha avuto diagnosi di un solo pin di alto grado (fr.n.8;ckaei/ae3+,p504-s)in frustoli prostatici con iperplasia adenomatosa e fibroleiomiomatosa, con focale iperplasia delle cellule basali e con lieve infiltrato flogistico cronico riacutizzato. Mi hanno detto di ripetere il psa dopo 4 mesi e di non fare altro, ed il valore è sempre rimasto tra i 5 ed i 6,7. Un altro urologo mi ha detto che devo fare,psa libero e totale , per la mia patologia ,ed una terapia antibiotica di 20 gg., se il psa dopo terapia non scende , bisognerebbe fare ulteriore visita ed una eventuale risonanza multiparametrica o biopsia. Volevo sapere se a voi risulta corretta la cura con antibiotico per vedere se l'iperplasia ha dei benefici con conseguente riduzione psa per poi agire di conseguenza? grazie.


Leggi la risposta >>


IPB E RESIDUO POST MINZIONALE IN INSPESSIMENTO PARETE VESCICALE

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

51 ANNI DA DIVERSI ANNI SOFFRO DI IPB , 4,3 X 4,8 CIRCA SOSTANZIALMENTE QUASI INVARIATE, DOPO UNA URINO E SPERMIOCULTURA POSITIVA CIRCA 6 ANNI FA: DA 1 ANNO CIRCA LA MINZIONE IMPROVVISA ED IMPERIOSA RESERO NECESSARIA LA PRIMA ECOGRAFIA RENOVESCICALE: LOBO MEDIO PROSTATA AUMENTATO, RITENZIONE DI CIRCA 1/3, LIEVE ISPESSIMENTO DELLE A PARETE VESCICALE. SONO IN CURA CON SERENOA+ORTICA, MAL SOPPORTO LA TAMSULOSINA, MA M I PARE CHE L'ARIA INTESTINALE(DI CUI SOFFRO COSTANTEMENTE) AGGRAVI ED EVIDENZI QUESTO PROBLEMA: INFATTI I QUASI 3 LITRI BEVUTI PRIMA DELL'ECO, A DIGIUNO, LI HO RETTI SENZA NESSUN PROBLEMA DI MINZIONE URGENTE. ANCHE L'EMOTIVITA' GIOCHI UN SUO RUOLO NELLA MINZIONE FREQUENTE (CHE PERSISTE NONOSTANTE IL FLUSSO SIA MIGLIORATO): DOMANDO SE L'ISPESSIMENTO VESCICALE è PERCHè TRATTENGO L'ORINA PRIMA DI MINGERE O NEL FATTO CHE LE MINZIONI SONO FREQUENTI (ANCHE 7-8 NELLA GIORNATA): BEVO PIù DI 1LITRO E MEZZO D'ACQUA AL GIORNO, MANGIO FRUTTA E VERDURA E PRATICO CICLISMO SU STRADA.


Leggi la risposta >>


È grave?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve, dopo una visita urologica ecco i risultati: Prostata di volume aumentato,(4,4x3,4x4,3cm), vol 33cc con iniziale lobo medio aggettante in vescica, capsula regolare, prostata di circa 30 gr., adenomatosa, liscia, margini definiti, non dolente alla digito pressione. Vorrei sapere se la situazione è grave, se si tratta di una IPB e se è il caso di prendere farmaci oltre al profluss?? Grazie


Leggi la risposta >>


È grave?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve, ho 43, dopo una visita urologica ecco i risultati: Prostata di volume aumentato,(4,4x3,4x4,3cm), vol 33cc con iniziale lobo medio aggettante in vescica, capsula regolare, prostata di circa 30 gr., adenomatosa, liscia, margini definiti, non dolente alla digito pressione. Vorrei sapere se la situazione è grave, se si tratta di una IPB e se è il caso di prendere farmaci oltre al profluss?? Grazie


Leggi la risposta >>


adenomite

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

grazie della risposta:ho provveduto eseguire uroflussimetria: normale-regolare svuotamento.Ho eseguito l'ecografia con vescica piena e dopo urinazione: residuo praticamente assente, vescica vuota.Necessito trovare una cura per curare l'adenomite, tenendo conto pero' che essendo monorene(oncocitoma a 52anni)devo evitare i medicinali che danneggiano il rene rimasto.A Vostro parere la presenza di emorroidi+ragade dolente al retto possono essere la causa dell'adenomite?cosa fare


Leggi la risposta >>


IPB - intervenire o seguitare la cura

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 60 anni e assumo da circa 2 mesi e mezzo avodart e xatral a seguito di un blocco urinario. La situazione ora è molto migliorata anche se devo alzarmi una o due volte per notte e di giorno ho abbastanza spesso la esigenza di urinare. PSa ed altri esami nella norma. Volevo un Vostro parere sul risultato dela uroflussometria appena fatta: Peak flow 9ml Avg flow 7ml/sec. Residuo post minzionale 113 ml. Secondo voi possiamo aspettare l'evoluzione senza incorrere in danni alla vescica o sarebbe meglio intervenire subito. Ringrazio anticipatamente per la vostra cortesia e porgo cordiali saluti


Leggi la risposta >>


terapia ipertrofia prostatica benigna

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

il trattamento quotidiano con finasteride(5 mg)e cialis (5 mg)è da protrarre cronicamente dopo la risoluzione dei sintomi iniziali? C'è rischio di ricomparsa dei sintomi alla sospensione?


Leggi la risposta >>


Prostatite che non passa

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve Dottore. breve cronistoria. 10/10, forte bruciore alla uretra e frequente minzione. 15/10/2015, mi viene diagnosticata una prostatite. Urinocoltura negativa. il mio urogolo prescrive Ciproxin 1000 e deflan 6mg per 10gg. Flussometria OK. I sintomi (bruciore alla uretra nella parte terminale) scompaiono quasi subito. Sembrava fatta....invece.. 20/11: a seguito di un rapporto (con coito interrotto, come di solito) con mia moglie, compare dolore rettale ed allo scroto. il 27/11 mi faccio nuovamente visitare, dal mio urologo, che mi dice che la prostata non è infiammata perché non dolorante se palpata, ma mi trova il funicolo infiammato, di nuovo Ciproxon 1000 e Brufen da 600; mi visita anche un proctologo, mi trova il retto infiammato, prescrive Anonet e Triade H. Ad oggi, 2/12, sintomi ancora presenti e dolore h24 continuo e costante. Non trovo pace... Cosa posso fare? Grazie in anticipo...


Leggi la risposta >>


Farmaci equivalenti o similari e possibili interazioni

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

1) Esiste un farmaco equivalente o similare a Cialis 2,5 mg che sia mutuabile o meno costoso ? 2) Ci sono studi scientifici che dimostrano l'efficacia antinfiammatoria dell'ortica e dell'astaxantina ? Questi 2 integratori(o la semplice tisana di ortica) possono interagire con Avodart e Urorec ? Grazie .


Leggi la risposta >>


Farmaci equivalenti o similari e possibili interazioni

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

1) Esiste un farmaco equivalente o similare a Cialis 2,5 mg che sia mutuabile o meno costoso ? 2) Ci sono studi scientifici che dimostrano l'efficacia antinfiammatoria dell'ortica e dell'astaxantina ? Questi 2 integratori(o la semplice tisana di ortica) possono interagire con Avodart e Urorec ? Grazie .


Leggi la risposta >>


Psa totale e libero

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buongiorno, scrivo per mio padre che ha 78 anni. Negli ultimi esami del sangue è risultato un psa totale pari a 3430 e un psa libero/psa totale pari a 13.7. Il fatto che quest' ultimo sia inferiore a 15 è sintomo di un qualche cosa? Vi ringrazio anticipatamente per la risposta. Saluti.


Leggi la risposta >>


INTERVENTO DI THULEP

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Bgiorno ! a seguito di intervento piuttosto complesso all'intestino (infezione diffusa con resezione parziale) mi si è accentuato il problema IPB - I medici ospedalieri -dopo la dimissione avvenuta con catetere- hanno provato per ben 3 volte -a distanza di 15 gg tra l'una e l'altra- ad eliminare il catetere senza ottenere il risultato per cui oggi -a distanza di 4 mesi dalle dimissioni- sono ancora portatore di catetere. Mi è stato proposto un intervento di "chirurgia endoscopica con laser al Tullio (THULEP)" : quale è la vostra opinione al riguardo ?? grazie infinite. (paziente di anni 71)


Leggi la risposta >>


quale terapia o meglio l'intervento

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Gentile dottore, ho 56 anni e una ipertrofia prostatica notevole con tutti i sintomi tipici del caso; i medici consultati mi hanno detto che ormai sono pronto per l'intervento (ma quale tra i vari metodi è quello consigliabile?). Ma uno specialista, avendo appreso che non mi era stata mai prescritta alcuna terapia per anni, se non lo xantral ogni sera, mi ha prescritto l'AVODART (1 cpr al dì) per sei mesi. Finalmente! mi sono detto. Tentiamo di rinviare per qualche anno. Poi ho letto il bugiardino e ho frenato: una maggiore frequenza di forma grave di cancro alla prostata; un elevato rischio(1/10) di impotenza e di difficoltà di eiaculazione e altro ancora; un minore rischio (1/100) di insufficienza cardiaca (sono fortemente ipoteso da sempre), e così via. Ma soprattutto, sono sintomi e problemi che possono continuare anche dopo la fine della terapia. Che significa? Sino a quando? E' accettabile questo rischio? E a fronte di quali risultati possibili? Esiste qualcos'altro? Grazie


Leggi la risposta >>


adenomite

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

buonasera ho 63anni,3 anni fa(psa 4,4 operato di turp(psa sceso a 0,69) ma gia ora si sta restringendo il getto e nell'ultimo anno avverto un dolore grado 3..4 al perineo e la base del pene in profondita con talvolta sfilze acute.Ultimo psa e' 0,63, pero c'e sempre questo dolore.ecografia mostra prostata+adenoma sono ingrossati ma senza noduli palpabili.Su consiglio medico ho preso Ciproxin 1000x7die ma non ho proseguito con omnic 0,4 xchè mi da intontimento e sbalzi pressione. Chiedo gentilmente cosa fare per ridurre l'adenomite e mantenere buon getto senza ripetere Turp, grazie


Leggi la risposta >>


ipb e difficolta svuotamento vescica

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

ho 49 anni e dal 2013 soffro di ipb dal ecografia transrettale fatta 1 volta al anno la diagnosi che e rimasta invariata dal 2013 a oggi e di prostata 4,45 cm con ecostruttura disomogenea senza lesioni focali, psa nella norma valote 1, cistoscopia uretra pervia collo sollevato,assumo xatral dal 2013, ora e da 1 mese che il mattino quando mi alzo ho difficolta a svuotare la vescica la svuoto in 2 tempi la 1 volta con getto lento dopo mezzora la 2 volta con getto normale. durante il giorno lieve aumento delle minzioni con getto normale ad eccezione di quando la vescica e molto piena in quel caso il getto e piu lento,sarebbe utile asssociare un altro farmaco al xatral e potrebbe trattarsi di sovradistensione vescicale visto che il problema e solo con la vescica molto piena e in quel caso che terapie vi sarebbero? grazie


Leggi la risposta >>


Consulto su prostatite

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve Dottore, ho 24 anni e Le scrivo per chiederle un consulto. è un po' di tempo che ho notato un fastidio prostatico a seguito dell'eiaculazione, lo avverto un po' come uno stato di tensione a livello della prostata, ma non si tratta di dolore. Ne avevo parlato col mio medico di base perchè a volte questo fastidio perdurava anche per tutto il giorno dopo aver eiaculato e dopo analisi delle urine è risultata infezione da Coli. Ho curato con antibiotico e verificato eventuale resistenza del batterio ma niente, non c'è più infezione. Fatto sta che comunque dopo eiaculazione avverto ancora questa sensazione, non in maniera permanente, ma c'è. Cosa mi consiglia di fare? Ho letto articoli che dicevano che uno dei motivi per l'insorgere della prostatite può essere il ritardo dell'eiaculazione, e visto che durante la masturbazione faccio sempre uso di questa pratica di fermarmi quando già viene emesso giusto un po' di liquido, posso aver così causato quest'infiammazione?


Leggi la risposta >>


urologo

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve esiste un prodotto simile all"ipertrofan visto che l'ipetrofan non viene piu prodotto?grazie


Leggi la risposta >>


taglietto alla cappella del pene

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve qualche settimana fa mentre lavavo le parti intime ho scappellato il pene e ho trovato un piccolo taglietto sulla cappella senza fuoriuscita di sangue,poi quando ho urinato sentivo un piccolo bruciore, poi quando sono riandato in bagno non sentivo più alcun fastidio.ora il taglietto non porta alcun fastidio però sembra che non tenda a rimarginarsi. Qualche giorno dopo ho notate che sulla cappella si è formata una macchiolina scura. Ora sto applicando una pomata gentalyn ma sembra che non ci siano risultati. Non ho avuto rapporti potrebbe essere che il taglietto si sia formato per aver scappellato troppo il pene ? aspetto risposte grazie in anticipo.


Leggi la risposta >>


sesso anale

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

vorrei sapere se il sesso anale puo' creare problemi alla prostatite,cosa di cui periodicamente ho fastidi.in quei periodi ho un leggero bruciore quando urino,disfunzione erettile,scarso flusso di sperma e un notevole ritiro sia dei testicoli ke del pene.dopo aver rapporti anali non con uomini ma oggettistica del caso noto dopo un paio di giorni notevoli miglioramenti,il pene e testicoli scendono, erezione ottima e flusso di sperma normale.sono stato da un urologo e ho fatto i dovuti esami del caso,senza nessuna patologia.Non ho rivolto certe domande x un forte e ovvio imbarazzo ma vorrei saperne di piu a riguardo e se l'avere miglioramenti dopo le penetrazioni con oggetti è un caso oppure una realtà possibile.cordiali saluti MAURO PESARO


Leggi la risposta >>


sangue nello sperma

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buongiorno soffro di prostatite da parecchi anni con fasi altalenanti, ieri dopo un rapporto orale ho visto la presenza di sangue nello sperma. Cosa devo fare? Ci sono dei medicinali per curare il problema Ringrazio anticipatamente


Leggi la risposta >>


posso risolvere il mio problema?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buonasera. mi chiamo edoardo ho 43 anni soffro da circa 15 anni di ipertrofia prostatica non mi rivolgo piu a nessuno ormai poiché non sono mai riuscito a venirne fuori dopo svariati tentativi Vorrei sapere se esiste una cura definitiva o è una patologia irreversibile. Intrattenimento di sperma, urina, urina fuoriesce molto ustruita scompensi erettili del pene.erezione notturna ok. Chiedo scusa per la mia poca professionalita. in attesa di una risposta saluto cordialmente. gradirei un vostro consiglio al riguardo. grazie.


Leggi la risposta >>


2 biopsie negative con pin e psa ballerino

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buonasera, dopo 2 biopsie negative dove nella prima 2 focolai di pin e nella seconda 1 focolaio di pin con diagnosi di iperplasia adenomatosa e fibroleiomiomatosa con focale iperplasia delle cellule basali e con lieve infiltrato flogistico cronico riacutizzato. alla prima biopsia psa 6,19 alla seconda 5,70 , dopo 4 mesi dalla seconda biopsia psa 5,89 ed ultimo psa dopo circa 3 mesi a 8,66. Non mi hanno dato alcuna terapia , solo un integratore PROFLUSS dopo la seconda biopsia per 1 mese e mezzo , e adesso ,sempre su consiglio del mio urologo sto prendendo da circa 4 gg. forprost (altro integratore), oggi al ritiro dell'esame il psa , come ho sopra descritto è a 8,66. Sento come un qualcosa vicino all'ano che presumo sia dovuto all'iperplasia e di problemi urinari non mi pare di averne di molto evidenti.ho 50 anni , cosa mi consiglia di fare ? grazie mille per la risposta.


Leggi la risposta >>


Pagina 5 di 18, 25 elementi su 450 totali (101 - 125)

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |

Partner di Acqua Vitasnella

SIU LIVE 2017

Portale FAD SIU

Fondazione SIU

FutUro

Urologo Risponde

Trova Urologo

Opuscoli Informativi per i Pazienti

Urologia in Italia

UroWiki

Certificazione ISO

ECM provider numero

Pianeta Uomo