Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: Medico Risponde

Stampa

Medico Risponde

Prostata risolta

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buongiorno Dottore da un anno e mezzo ho sofferto di congestione prostatica oggi risolta grazie al cambio di stile di vita e alimentare.Provenivo da anni di disturbi intestinali quali irritabilita'gonfiori dolori addominali e imputo ad essi il relativo congestionamento prostatico.Ora mi ritrovo un intestino meno disbiotico ma ancora sento ce' qualcosa che nn va..Le chiedo se la sfumatura di fastidio che sento alla base del pene sx come x farLe capire simile alla sensazione pre eiaculatoria,possa avere origine da un punto dell'intestino magari infiammato dal quale si propaga il fastidio fino al pene.dato che ho avuta la conferma che la prostata e' normoconforme e nn congesta tendo a escludere sia la causa di questo fastidio.Ho pensato alle vescicole seminali ma non ho problemi a livello eiaculatorio.grazie


Leggi la risposta >>


urgenza frequente di urinare

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

gent.dott ho 63 anni mesi fa ho notato nello sprma del sangue scuro che ora non c'e soffro di ipb prostata adenomatosa di circa 50g 52x48x36 non si apprezzano alterazioni dei profili vescica ben distesa a pareti regolari psa 2,7 ng/ml l/t 18,9% mi é stato prescritto tamsulosin ho stimoli frequentissimi ad urinare sia di giorno che di notte tutto cio si attenua o scompare astenendomi da attivita sessuale per ricomparire con la ripresa della attivita sessuale come mai? grazie


Leggi la risposta >>


Prostatiti ricorrenti

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buongiorno mi chiamo Antonio ho 30 anni. Da alcuni anni anni soffro di prostatiti ricorrenti non batteriche.circa 20 giorni fa ho avuto unA recidiva che mi ha costretto al ricovero ospedaliero per iperpiressia.l'eco trans rettale evidenziava infiammazione modesta con prostata di dimensioni normali e tante calcificazioni .attualmente sono in terapia da circa 15 giorni con ciproxin 500x2,topster supposte ,permixion .i sintomi ci sono ancora e non so più come fare.sono molto preoccupato sia per la mia fertilità sia per il fatto che ultimamente oltre che a riacutizzarsi il tutto dopo aver rapporti,ho notato che l'ejaculazione avviene più precocemente rispetto a prima.la mia domanda è cosa posso fare per risolvere questo episodio di prostatite ed evitare altre recidive?puo darsi che con tutti questi episodi abbia già compromesso la mia fertilità?ps non vado né in bici né in moto.grazie attendo una vostra risposta


Leggi la risposta >>


Rischio massaggio prostatico, tampone uretrale

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 55 anni,PSA 0,91,la prostata volume circa 65cc.Il fasidio solo di notte con diverse minzioni .Quindi decido di andare da un urologo che dopo una terapia decide di fare il tampone uretrale(urino culture,massaggio prostatico,tampone) Un po' impaurito ci vado il 26febbraio 2016 alle ore 15:00,dopo avergli chiesto se ci possono essere conseguenze,mi risponde che e'una sciocchezza,mezz'ora dopo non riesco piu' ad urinare,lo contatto telefonicamente mi dice che'puo' succedere,alle ore 21:30 sono costretto di andare al pronto soccorso e mi inseriscono un catetere.Scarico quasi un litro di urina. Oggi 13MARZO ho ancora il catetere perche'dopo tre rimozioni,dopo diverse ore si ripresentava il blocco.Ometto il nominativo del medico per ora, pero'vi chiedo come devo regolarmi e se C'è stata una leggerezza nel decidere questo intervento.Sono sette giorni che un altro urologo mi ha prescritto una terapia per cercare di tornare come la mattina del 26febbraio 2016.


Leggi la risposta >>


ho sempre acceso lo stimolo di urinare

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Salve, come da titolo sento acceso lo stimolo di urinare, questo stimolo si accende sempre di piu dopo rapportosessuale. per me è diventato un tormento , la notte non mi fa riposa. cosa posso fare, a chi posso rivolgermi?


Leggi la risposta >>


Prostata che nn guarisce...

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Gentile dottore, ho un problema alla prostata con cui sto tribolando da ben due mesi. Inizialmente percepivo un fastidio sotto lo scroto, continuo bisogno di urinare, bruciore all'interno del pene anche quando nn c'è la minzione, dolore al basso ventre e sui lombari. Il medico dopo aver toccato la mia prostata e riscntrando un'infiamamzione mi ha prescritto 10 gg di unidrox. Al termine della terapia tutto ok ma poco dopo alcuni gg il problema si è presentato e ho fatto una cura di unidorx per 25 gg. Al termine di questa cura un piccolo miglioramento c'è stato ma sn rimasti il senso di bruciore nel pene e nell'ano. A questo punto il dottore mi ha prescritto l'esame delle urine, urinocoltura, spermiocolutra e spermiogramma. Volevo chiedere se fosse questa la strada giusta che sto affrontando e se la mia patologia si tratti di prostatite acuta o cronica? Ho 35 anni e spero che presto finisca questo incubo!! Grazie per l'attenione


Leggi la risposta >>


emospermia

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

salve mi chiamo nicola ho 37 anni vi scrivo dalla prov. di Avellino, ho notato da un mese qualche episodio di sangue nello sperma e da qualche giorno quando vado in bagno per defecare mi esce del sangue dal pene con l'urina e ho una sensazione di fastidio vicino alla parte sinistra del pene un dolorino per intenderci cosa potrebbe essere dato che sono un po' preoccupato per caso dei calcoli renali o all'uretra grazie.


Leggi la risposta >>


Chiarimenti su ipertrofia prostata

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Un saluto a tutti, sono Paolo ho 41 anni e tempo fa ho effettuato un ecografia addominale che ha dato esito: prostata aumentata di volume (54x30xx), con lobo medio ipertrofico con grossolani inclusi calcifici. Quessta situazione c'e già da un bel po di tempo, e sono sicuro sia stata causata da ripetuti traumi alle parti basse dovuti ha uno sport praticato per tanto tempo. Come sintomi accuso soprattuto nicturia e un senso di peso alla zona pelvica. È grave? Cosa fare?


Leggi la risposta >>


Chiarimenti su ipertrofia prostata

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Un saluto a tutti, sono Paolo ho 41 anni e tempo fa ho effettuato un ecografia addominale che ha dato esito: prostata aumentata di volume (54x30xx), con lobo medio ipertrofico con grossolani inclusi calcifici. Quessta situazione c'e già da un bel po di tempo, e sono sicuro sia stata causata da ripetuti traumi alle parti basse dovuti ha uno sport praticato per tanto tempo. Come sintomi accuso soprattuto nicturia e un senso di peso alla zona pelvica. È grave? Cosa fare?


Leggi la risposta >>


Poliuria?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 67 anni e da almeno 2 soffro saltuariamente (5 gg. a Novembre, 5 non consecutivi in Dic. 0 in Gen e 4 in Feb), di poliuria. Ecografia di reni, vescica e prostata (1/12/2015): reni normali; vescica distesa, alitiasica, con normale disegno mucoso; prostata ai limiti superiori: 44mmx33mmx38mm. PSA sempre a norma: 13/02/2016: 0,96. Il disturbo dura 4-5 gg, per 3-4 ore del mattino, di raro al pomeriggio. Assumo 2 cp di METFORAL 500mg, al dì: valori glicemici spesso al limite alto o poco più ma il diabetologo ha categoricamente escluso qualsiasi relazione con il disturbo. Ho preso Bactrim e Securprost per 15 gg. ma niente è cambiato. Al mattino, a volte il getto è meno forte, discontinuo e lascia per un po' un fastidioso stimolo; altre volte avverto lo stimolo dopo 1 ora o poco più, ma è controllabile anche per ore; viceversa nei momenti acuti il bisogno è incontenibile e le urine sempre trasparenti e abbondanti anche a intervalli molto brevi.


Leggi la risposta >>


IPB, PSA, Avodart

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Gentili urologi, sintetizzo. Soffro IPB, Eco prostata 102 cc,transrettale 139 cc, residui PM o trascurabili o bassi (30 cc), piccolo diverticolo vescicale 2 cm, pareti un pò ispessite. PSA (3 anni fa)a 2 e l'anno dopo sui 4,5 - 5, poi l'anno scorso oltre il Teraprost 5 mg iniziai anche Avodart 1cp dì. Dopo 4 mesi scarsi con Avodart tornai dal "vecchio" urologo fine settembre, mi sospese subito Avodart e fare PSA: PSA PRIMI NOVEMBRE 2015:TOTALE 3,05–RAPPORTO 28 PSA FINE GENNAIO 2016: TOTALE 3,2– RAPPORTO 33. Devo dire che con Avodart dopo 4 mesi scarsi iniziavo a vedere qualche miglioramento. Domando. 1) il PSA si è stabilizzato a 3, ma quei mesi (da fine settembre)senza prenderlo, sono stati sufficienti per non influenzare il valore? 2)Ho iniziato a riprendere Avodart primi febbraio, ma ancora non noto benefici. Potrò notarli dopo alcuni mesi (come osservai prima? 3)urologo voleva chiarire su PSA, ma "stop and go" con l'Avodart non danneggia (tipo vescica)? Grazie


Leggi la risposta >>


FARMACO SOSTITUTIVO per PROSTATITE

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buona sera, ho 38 anni , da circa tre anni soffro di ripetute prostatiti diagnosticate come "abatterica". Ho già eseguito più visite da diversi urologi ed in tutti i casi ho diagnosi molto simili. Solitamente curo il problema con cicli di Permixon per circa 40gg.ma senza mai azzerare il problema. Finito di urinare o di seguito ad un rapporto ho bruciori più o meno forti alla punta del pene. I rapporti sono diminuiti sia di intensità che soprattutto di durata. Esiste un farmaco da poter sostituire al Permixon nella speranza di trovare un farmaco che mi aiuti maggiormente ? Ringrazio Anticipatamente.


Leggi la risposta >>


vari tipi di laser

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

salve. vorrei sapere qual'è il laser " di ultima generazione" per il trattamento dell'ipertrofia prostatica. scorrendo i vari siti di argomento urologico ho trovato indicazioni contrastanti; credevo che il piu' recente fosse il " laser verde", ma alcuni dicono che il piu' nuovo è il "thullium". grazie dell'attenzione


Leggi la risposta >>


vari tipi di laser

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

salve. vorrei sapere qual'è il laser " di ultima generazione" per il trattamento dell'ipertrofia prostatica. scorrendo i vari siti di argomento urologico ho trovato indicazioni contrastanti; credevo che il piu' recente fosse il " laser verde", ma alcuni dicono che il piu' nuovo è il "thullium". grazie dell'attenzione


Leggi la risposta >>


Vorrei maggiori informazioni su questo referto

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho fatto un'ecografia prostatica sovrapubica è mi è stato riscontrato un piccolo lobo medio sottocervicale che impronta e solleva il pavimento vescicale.la prostata è di circa 35 grammi di peso con ecostruttura omogenea.


Leggi la risposta >>


Vorrei maggiori informazioni su questo referto

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 40 anni da poco ho fatto un'ecografia prostatica sovrapubica, e mi è stato riscontrato un piccolo lobo medio sottocervicale che impronta e solleva il pavimento vescicale.la prostata è di circa 35 grammi di peso. Il psa e 0.69ng/ml.ho un residuo post minzionale di circa 150 cc.durante il giorno mi capita spesso di urinare.


Leggi la risposta >>


Poliuria?

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho 67 anni e da 2 soffro saltuariamente, di poliuria. Ultima ecografia reni, vescica e prostata (1/12/2015): reni normali; vescica distesa, alitiasica, con normale disegno mucoso; prostata ai limiti superiori: 44mmx33mmx38mm. PSA sempre nelle norma: 13/02/2016 0,96. Il disturbo mi costringe a minzioni molto frequenti (anche 15-30 minuti), dura al massimo 2-3 giorni in forma acuta e di solito 3-4 ore nella mattinata. Assumo 2 cp di METFORAL 500mg, 1 a pranzo e 1 a cena. I valori sono in genere al limite alto o poco: il diabetologo ha categoricamente escluso qualsiasi relazione con il mio disturbo. In novembre ho assunto Bactrim e Securprost per 15 gg. ma niente è cambiato. Al mattino, talvolta il getto è meno forte, discontinuo e permane per un po' un fastidioso stimolo; altre volte avverto lo stimolo, ma è ben controllabile anche per ore; viceversa nei momenti acuti il bisogno è incontenibile. A cosa può esser dovuto? Grato se cortesemente darete una risposta. Buongiorno.


Leggi la risposta >>


disturbi urinari

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buongiorno, avrei bisogno di una delucidazione: mio padre di anni 83 dopo circa 10 anni dall'asportazione di un adenoma e, a seguito della biopsia, della prostata per un tumore ha incominciato ad avere delle minzioni frequenti sopratutto la notte. Ricoverato in settembre 2015 per confusione mentale, diagnosticata un'epilessia e una demenza senile si era ripreso piuttosto bene. Nel mese di febbraio incomincia ad avere di tanto in tanto della incontinenza urinaria e durante la notte si alzava anche 10 volte. Ricoverato di nuovo in questo mese, tornato a casa vive in continuazione con il pannolino. La mia domanda è la seguente: il farmaco che gli è stato prescritto la Tamsulosina va bene per lui? La mattina quando si sveglia è tutto bagnato letto e cuscino compreso non ha più forze e dorme in continuazione.Farmaci che assume: Depakin mattina e sera, Norvasc, Cardioaspirina e Tamsulosina la sera alle 22h00. Grazie per l'eventuale risposta.


Leggi la risposta >>


PROSTATITE

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Soffro da alcuni anni di prostatite e nonostante un paio di trattamenti sia con antibiotici che con integratori non ho avuto miglioramenti.Come posso trattare il disturbo?


Leggi la risposta >>


check up urologico

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

In presenza di sintomatologia vaga, con frequenti minzioni (11-12 volte al giorno, dì e notte). Per quanto io beva 300 ml di acqua al mattino,1,5 lt prima del pasto principale e mangi molta frutta. Il PSA di terza generazione 1,29 in data 1.06.2015; PSA Free 0,37 e PSA Free/PSA totale 0,352 il 5.04.2012. Sarebbe il caso di sottopormi a check up urologico? Dove? Io risiedo a Trani (BT) michele


Leggi la risposta >>


effetti collaterali urorec 8

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

GENTILE DOTTORE, HO 58 ANNI E PER ALMENO DIECI ANNI HO ASSUNTOXATRAL (PRIMA 5 E POI 10). LA MIA PROSTATA MISURA LONG. MM 47 - AP 39 - LL 56, GROSSO MODO UGUALE (mm. in più mm in meno) NELLE ECOGRAFIE FATTE DAL 2006 AL 2014 (ULTIMA 30/09/2014). VENTI GIORNI FA HO FATTO UNA VISITA UROGOLOGICA CON UN ALTRO MEDICO CHE MI HA FATTO LA FLUSSOMETRIA (FLUSSO MASSI 14 ML SEC,) E MI HA CAMBIATO FARMACO. MI HA PRESCRITTO UROREC 8 DOPO PRANZO E AVODART 0,5 LA SERA. SICURAMENTE HO UNA MIGLIORE MINZIONE MA C'E' IL PROBLEMA DEGLI EFFETTI COLLATERALE, TRA CUI PER ME LA PIU' FASTIDIOSA E L'EIACULAZIONE RETROGRADA. MI CONSIGLIA UN ALTRO FARMACO CHE NON DIA QUESTO PROBLEMA? GRAZIE DELLA GENTILEZZA E CORDIALI SALUTI. SERGIO VOLPINI


Leggi la risposta >>


Ipertrofia prostatica

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Volevo chiedere informazioni. Ho sofferto circa 10 anni fa di calcolosi renale e sono stato operato per cistoscopia due volte a distanza di due mesi, il primo intervento hannoi frantumato il calcolo e inserito lo stent, e il secondo intervento hanno tolto lo stent e altri frammenti. In tutti e due gli interventi ho tenuto catetere per due giorni consecutivi. Dopo controlli successivi con ecografie prostatiche transrettali mi hanno riscontrato IPB e delle microcalcificazioni prostatiche. Dopo un po vedo sopraggiungere un altro problema che a tuttoggi non riesco a risolvere. Durante l'eiaculazione il getto non ha potenza e lo sperma precipita, quindi senza potenza. Volevo sapere la causa e se mi devo preoccupare, ma principalmente volevo sapere se potevo risolvere questo disturbo, grazie in anticipo della risposta.


Leggi la risposta >>


CONSIGLIO SULLA TERAPIA.

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Il mio urologo mi aveva prescritto urorec che dopo due giorni ho sospeso per effetti collaterali fastidiosi eiaculazione retrogada,qualche capogiro ecc... Poi mi consiglio' alfuzosina che ho preso per circa venti giorni senza pero'nessun miglioramento sulle minzioni notturne(non so'se ci vuole molto piu'tempo per vedere dei risultati) Visto che non posso contattare l'urologo perche'si trova all'estero,nel frattempo cosa mi conviene fare, e se esiste un ulteriore farmaco alternativo da provare. Sarebbe consigliabile provare qualcosa tipo prostamol ho altro, che si dice (no so'se e'vero) che col tempo puo' anche ridurre il volume della prostata?


Leggi la risposta >>


IPB e CEROTTI CINESI

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Ho letto su Internet che i cerotti cinesi prostaplast migliorano in breve tempo l'ipertrofia benigna e la potenza sessuale senza controindicazioni. Chiedo gentilmente conferma prima di acquistare il prodotto. Grazie per l'attenzione.


Leggi la risposta >>


spermiocoltura dopo diagnosi prostatite

Argomento: Ipertrofia prostatica, disturbi urinari

Domanda

Buongiorno, chiedo scusa ancora per l'insistenza ma se non sbaglio, per eseguire il test di stamey, occorre una partecipazione tra urologo e laboratorio in quanto per il prelievo del secreto prostatico serve il massaggio operato dall'urologo e la consegna immediata al laboratorio. Se l'urologo non vuole agire in tal senso come si può eseguire il test? Ricordo che l'urologo che mi ha visitato mi aveva prescritto forprost e ciproxin e alla fine della cura eseguire una spermiocoltura. Grazie ancora


Leggi la risposta >>


Pagina 2 di 18, 25 elementi su 450 totali (26 - 50)

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |

Partner di Acqua Vitasnella

SIU LIVE 2017

Portale FAD SIU

Fondazione SIU

FutUro

Urologo Risponde

Trova Urologo

Opuscoli Informativi per i Pazienti

Urologia in Italia

UroWiki

Certificazione ISO

ECM provider numero

Pianeta Uomo