Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: Medico Risponde

Stampa

Medico Risponde

Problemi urinari, prostatite, calcoli renali.

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Buongiorno ho 40 anni, sono diabetico insulino dipendente, da circa tre mesi ho un calcolo renale da 15 mm che è a 2 cm dalla vescica, ora mi succede che quando urino mi brucia moltissimo, e mi fa male anche la zona scrotale, in più quando provo la masturbazione o l'atto sessuale non eiaculo e come se lo sperma non uscisse per ninete ma finisse da un altra parte.... Ora vi chiedo può essere causa del calcolo o prostatite? Grazie cordiali saluti


Leggi la risposta >>


Ciste ai reni

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Chiedo gentilmente se la Ciste ai reni qualora rimane delle dimensioni stabile...è necessario l'esportazione della stessa o va tolto addirittura il rene interessato? Ringraziandola anticipatamente spero di avere una sua gentile risposta


Leggi la risposta >>


IPB e calcoli in vescica

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Da alcuni mesi mi sono stati diagnosticati due calcoli in vescica di cui uno di 2 cm. Detti calcoli mi creano un po' di disturbi saltuari, mentre l'ipertrofia prostatica, pure diagnosticata anni prima,non mi crea grosse difficoltà, solo altalenanti più frequenti minzioni rispetto a quando ero giovane (ho 65 anni). Mi sono sottoposto a visite urologiche e biopsia, tutto negativo, solo l'esame ecografico ha riscontrato l'ipertrofia prostatica con incompleto svuotamento ed i calcoli. Le mie domande sono le seguenti: avendo pensato di sottopormi solo all'estrazione dei calcoli per via endoscopica, atteso gli irrilevanti disturbi prostatici, è consigliabile, almeno per adesso? Altra domanda: l'intervento endoscopico per l'estrazione dei calcoli e l'eventuale TURP è eseguito in contemporanea, o richiede due distinti interventi? Grazie anticipatamente.


Leggi la risposta >>


Stent

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Buon giorno,sono portatore di stento nel rene sinistro è stato messo per proteggere il rene visto che non è stato possibile togliere il calcolo causa un infezione al rene con relativo blocco,e l'eccessiva grandezza della prostata,ora sto'prendendo uralyt per sciogliere i calcoli ,domanda,la procedura è esatta?e visto che ora ho delle coliche anche a destra è possibile la stessa procedura?grazie per l'attenzione


Leggi la risposta >>


Calcolo Uretere

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Buongiorno, dopo colica renale eseguita ecografia con referto di calcolo di circa 15 mm (forse due calcoli accostati) nell'uretere destro a circa 5 cm inferiormente alle pelvi renale con minima ed incostante dilatazione dei calici. Chiedo quale terapia ed intervento intraprendere. Potrebbe essere utilizzata la Litotrissia Extracorporea. Se fosse un intervento chirurgico sarebbe molto invasivo e problematico. Grazie.Cordiali saluti. Bruno (Milano)


Leggi la risposta >>


problema al rene

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

salve dottore. nel mese di Agosto mi sono stati diagnosticati 2 calcoli renali entrambi nel rene destro,il primo è di 2.5 cm mentre il 2 è di 1.5. in un primo momento il medico sconsigliava il bombardamento e consigliava il foro e procedere con la frantumazione. dopo aver fatto tutte le analisi è stato valutato di fare il bombardamento cosa che secondo me peggiorato il tutto. e stato bombardato il calcolo di 2.5 in 3 parti ma sempre grandi quindi non li posso espellere.ora convivo con dolori anche se riesco nel tenerli sotto controllo con antibiotici e anti dolorifici ma non è che posso andare avanti così.vogliono procedere con ulteriore bombardamento ma sinceramente vorrei trovare una strada che possa eliminare tutto senza ricorrere al bombardamento. aspetto consigli anche perché non vorrei che per dei sassolini rischi di perdere un rene.grazie anticipate x la risposta


Leggi la risposta >>


quale intervento per uomo di 71 anni

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

ecografia.. rene sinistro, minute formazioni da riferire a calcoli di 9 mm calice inferiore e 8 mm calice medio. non lesioni espansive logge surrenaliche . Vescica in sede scarsamente distesa con pareti ispessite, calcolo 24mm nel suo lume,non vegetazioni endoluminali aggettanti. Vorrei sapere quale intervento è più giusto se possibie la litotrassia extracorporea. ringraziando sentitamene cordiali saluti


Leggi la risposta >>


calcolo vescicale 9 mm

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

premesso che ho appuntamento con specialista in data 8 febbraio da ecografia e' stato rilevato in vescicaa immagine iperecogeneaa mobile nel lume di 9 mm compatibile con formazione litisiaca, vorrei fare lunghe passeggiate nei boschi quali rischi posso correre? grazie


Leggi la risposta >>


ho un calcolo grande e mi ha portato anche un ingrossamento prostata

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

dopo un po di cura il flusso urinario e cuasibene pero avvolte mi brucia e devo prendere un po di antibiodici la ringrazio


Leggi la risposta >>


Calcoli renali

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Buongiorno,ho 41 anni da oltre un mese inizio con sintomi di gonfiore allo scroto e testicoli dolori punta del pene e uretra interno coscia molto persistenti oltre a successivi episodi di rossore e dolori pene e punta del pene e lieve accenno di parafimosi Mi reco al pronto soccorso visita breve in urologia e mi prescrivono ciproxin con effetti nulli . Eseguo tampone candida clamidia ( avuta ) e urine psa nella norma ,mi reco per visita urologica in altro ospedale e qui il medico visti 30% ossalati di calcio mi dice che sono i calcoli renali e la prostata è ok ..premetto due mesi fà ho fatto eco renale per altri motivi tutto ok..Vi chiedo non avendo avuto dolori ne fianco ne altro ma dolori fitte scroto pene e inguine oltre a rossori sul pene possono essere questi miei sintomi di calcoli renali? La percentuale del 30 % di ossalati di calcio è minima o di rilievo? che altri esami dovrei fare ? Ringrazio anticipatamente voi dottori per l attenzione che mi presterete saluti


Leggi la risposta >>


formazione litiasica di 21mm

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Salve, dopo aver effettuato una risonanza addome completo,mi è stata riscontrata la presenza di una formazione litiasica localizzata a livello della pelvi renale di destra, con diametro massimo di 21 mm. La pelvi renale è dilatata. Le pareti della pelvi sono ispessite per condizione consensuale di natura infiammatoria cronica.E' presente anche significativa dilatazione dei calici renali.Non si evidenziano alterazioni significative del rene sinistro.Cosa devo fare e quale tipo di intervento è consigliato in questo caso. Grazie


Leggi la risposta >>


Coliche renali

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Salve sono 45 giorni che soffro di coliche renali così ho fatto una tac addome completo . Esame dice : reni in sede, di normali dimensioni; l'esame documenta la presenza di formazione litiasica di 6mm in sede endoluminale a livello del III medio-distale dell'uretere di sinistra con una modesta dilatazione dell'uretere a monte. Coesiste la presenza di multiple formazioni litiasiche a livello dei gruppi caliceali bilateralmente, il maggiore a sinistra di 7 mm. Questo è tutto e grazie per la risposta.


Leggi la risposta >>


Terapia d'attacco per colica renale severa

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Gentilissimi dottori, buonasera.Ho 38 anni;a seguito di esami diagnostici mi è stata riscontrata la presenza di diverse formazioni litiasiche nel rene destro (3 nella pelvi di 3; 5 e 6 mm). Per ragioni di impegni lavorativi, non ho ancora potuto provvedere alla risoluzione del problema anche perché mi è stato consigliato preventivo posizionamento di stent ureterale prima della ESWL e al momento non posso permettermi ricoveri. La mia domanda è la seguente: nel caso di coliche renali con dolori severi, quale la terapia d'attacco "migliore". Non che non abbia chiesto, ma mi hanno variamente consigliato: 1)toradol; 2) antidolorifico maggiore+antispastico rettale; 3) akis 75 mg (comodissimo per me, che sono spesso fuori e da solo, essendo autoineittante).Risultato:non mi sono ancora deciso sull'eventuale protocollo terapeutico di riferimento.Mi farebbe piacere leggere anche una vostra opinione,sulla base della vostra esperienza e delle evidenze scientifiche.Grazie infinite.


Leggi la risposta >>


calcoli renali

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

4 mesi fa un calcolo di 6 mm mi a bloccato conpletamente il flusso del rene sinistro il giorno che dovevano mettermi lo stent ureterale il calcolo é sceso nella vescica. Ho anche un altro calcolo di 10 mm nelle pelvi renali e dopo tre bonbardamenti e intatto tra 2 giorni ho una colsultazione per decidere il da farsi premetto che non ho dolori, volevo chiederle: il calcolo da 6 mm sceso nella vescica quanto tempo puó rimanere nella vescica, e se puó creare problemi. Grazie


Leggi la risposta >>


Calcolo nell'ultimo terzo del canale uretrale

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Caro dottore, A seguito di una colica renale é stato individuato un calcolo di 6mm nella zona del canale uretrale piú vicina alla vescica. Sto bevendo da due giorni una media di 3,5 litri di acqua. Crede che un calcolo di quella grandezza possa essere espulso naturalmente da un uomo adulto? Grazie in anticipo Alessandro


Leggi la risposta >>


stimolo frequente ad urinare e calicopilectasia 15mm a dx

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Salve, facenso un ecografia addome inferiore, 4 mesi fa, mi fu detto che avevo un calcoletto di 2 mm al meato ureterale e sabbiolina ai reni....ho fatto cura ed ora non ho niente più, ma mi resta sempre un problema che mi capita di frequente, spessissimo, di avere una specie di cistite ( ho fatto più volte urinocultura, non ho niente)e cioè sento un continuo stimolo ad urinare e se vado la vescica non si svuota completamente e resto con il fastidio che mi tormenta. Nell'ecografia recente mi è stata poi riscontrata una calicopielectasia di 15 mm a dx. C'è una correlazione tra le cose? Cosa mi potrebbe succedere se la dilatazione aumenta? L'urologa mi ha dato uriston plus e acidif plus per questo mio continuo stimolo ad urinare (tra l'altro non avverto bruciore)..che posso fare per questa situazione?.....Grazie mille


Leggi la risposta >>


Calcoli renali

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Buongiono, Qualche mese fa mi hanno riscontrato due calcoli renali al rene sinistro uno di 2 cm e 1,2 cm , io non ho dolore e per la verotà nn sapevo di avere, sono incuneati ma il rene nn dà segni di sofferenza a parte una leggera dilatazione dei calici. Il problema è che io non voglio assolutamente mettere lo stent, esiste qualcosa che posso fare e che nn prevede l'uso dello stent? Anche chirurgico non mi interessa, preferisco soffrire un due o tre giorni piuttosto che per mesi con stó coso assurdo. Devo farli nell'immediato o posso aspettare un pochino ? Grazie x le sue risposte Sarah guglielmotto


Leggi la risposta >>


cistica mediale

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

salve dottore sono un uomo di 66anni avevo un leggero dolorino lato sx vicino al rene ho fatto un ecografia e la diagniosi e : Il rene sx appare leggermente dislocato per la presenza di grossolana area cistica mediale delle dimensioni di 77mmx131mm lieve dilatazione delle escretrici con presenza di calcolo di 16mm al gruppo caliceale inferiore. Rene dx tutto normale .vorrei sapere gentilmente e pericolosa questa grossolana area cistica e che cosa e . la ringrazio anticipatamente disdinti saluti


Leggi la risposta >>


Quanto a lungo un calcolo puo restare nel rene?

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Salve, volevo chiedere per quanto tempo(se esoste una media) un calcolo possa restare nel rene prima di scendere nell uretere. Io ho un calcolo di circa 5mm in un rene e uno di 3mm nell'altro e ho appena espulso un altro calcolo di 5mm che negli ultimi 20 giorni mi ha provocato forti dolori e coliche frequenti, oltre a complicazioni causate dal vomito costante che mi hanno impedito di seguire la terapia prescritta, bere e mangiare costringendomi ad idratarmi tramite flebo. Siccome sono stati un incubo questi giorni ora sono preoccupato dalla presenza di questi altri due calcoli nei reni e temo continuamente che possano scendere. Grazie in anticipo. Cordiali saluti.


Leggi la risposta >>


Come espellere calcoli renali

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Salve Dott.re, l'ecografia addominale a riscontrato la presenza di un calcolo di 3 mm al rene dx ed un calcolo da 7 mm a sx, ho Preso per 20 gg citropiperazina e stò bevendo abbastanza però ho comunque i dolori ai fianchi la mattina quando mi sveglio e durante la giornata si presentano. Come posso fare per espellere questi calcoli? grazie Dott.re per la sua disponibilità.


Leggi la risposta >>


Quanto a lungo un calcolo puo restare nel rene?

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Salve, volevo chiedere per quanto tempo(se esoste una media) un calcolo possa restare nel rene prima di scendere nell uretere. Io ho un calcolo di circa 5mm in un rene e uno di 3mm nell'altro e ho appena espulso un altro calcolo di 5mm che negli ultimi 20 giorni mi ha provocato forti dolori e coliche frequenti, oltre a complicazioni causate dal vomito costante che mi hanno impedito di seguire la terapia prescritta, bere e mangiare costringendomi ad idratarmi tramite flebo. Siccome sono stati un incubo questi giorni ora sono preoccupato dalla presenza di questi altri due calcoli nei reni e temo continuamente che possano scendere. Grazie in anticipo. Cordiali saluti.


Leggi la risposta >>


Calcolo uretere 4 mm

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Buonasera dottore avrei bisogni gentilmente di un parere professionale...dalla Tac mi sono stati diagnosticati 2 calcoli ai reni e uno sull'uretere..il mio urologo dice che quello sull'uretere per ora non vuoke toccarlo perché potrebbe spingerlo sul rene dato che si trova vicino al giunto..mi ha dato unacura per aiutarlo ad espellerlo con antinfiammatori un integratore di potassio e borsa acqua calda...poi di ripetere ecografia tra 15 gg..ora se questo calcolo non scende come posso fare...si dovrà operare??..i reni ha detto sono lievemente dilatati...che mi consiglia...questo mio urologo mi sembra un po' superficiale...grazie 1000 per l'attenzione..


Leggi la risposta >>


consulenza

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

Buongiorno Dott sono affetta da calcolosi renali da un po di anni da pochi giorni ho fatto i miei soliti controlli dalla tac si rileva 1 calcolo di 9mm con indofrenosi di 2 grado non ho avuto colica ma solo mal di schiena e dolore alla vescica e non ho febbre ma comunque sto.prendendo l'antibiotico tra qualche ho la vita dall'Urologo Sono preoccupata sto pensando di andare al pronto soccorso . In attesa Saluti Antonella . . S


Leggi la risposta >>


calcolo uretrale

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

buon giorno. Circa due mesi fa sono stato operato di calcolosi uretrale per un calcolo di 1,5 cm tramite PCNL. Da visita di controllo eseguita presso l'ospedale mi veniva rilasciata la seguente certificazione: previa esecuzione ecografia renale che documenta minuti frammenti litisiaci residui post PCNL ( 2 concrezioni subcentimetrali a carico del gruppo caliceale medio ed inferiore) si procede ad estrazione stent uretrale. La domanda è la seguente: le 2 concrezioni subcentimetrali non sarebbe meglio trattarle con litotrissia extracorporea per evitare che ingrandiscano, creando maggiori problemi? ringraziando anticipatamente marco conte


Leggi la risposta >>


acidopipemidico

Argomento: Calcoli renali e vescicali

Domanda

nell esame di urinocoltura e abg è stato riscontrato uno sviluppo di acido pepimidico.cosa significa?


Leggi la risposta >>


Pagina 1 di 3, 25 elementi su 69 totali (1 - 25)

<< precedente | 1 | 2 | 3 |

Partner di Acqua Vitasnella

SIU LIVE 2017

Portale FAD SIU

Fondazione SIU

FutUro

Urologo Risponde

Trova Urologo

Opuscoli Informativi per i Pazienti

Urologia in Italia

UroWiki

Certificazione ISO

ECM provider numero

Pianeta Uomo