Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: Medico Risponde

Stampa

Medico Risponde

dilatazione ureteri

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

paraplegico con ureteroileocutaneostomia, ho una stenosi degli ureteri, con mono j che cambio ogni 50 giorni circa perchè tendono ad otturarsi. C'è la possibilità di dilatare questi ureteri senza ricorrere ad interventi troppo complicati?


Leggi la risposta >>


muco neo vescica ortotopica

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

muco


Leggi la risposta >>


muco neo vescica ortotopica

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

Buongiorno


Leggi la risposta >>


Richiesta nominativo specialista

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

Sono la moglie di un paziente oncologico di 69 anni, residente a Roma, in cura presso l'ospedale Gemelli dal 2011 per un tumore del colon retto, inizialmente trattato con un intervento chirurgico ed oggi in cura per metastasi ai polmoni. La problematica riguarda una complicanza sopraggiunta dopo l'intervento al colon-retto e prostata eseguito nel 2011. Si tratta di una fistola uretro vescicale che permane a tutt'oggi, con la conseguenza che mio marito è costretto all'uso di un catetere urinario e di pannoloni per fuoriuscita di urina nella zona sacro coccigea, oltre alla presenza periodica di infezione in assenza di febbre. Finora i reparti che stanno seguendo mio marito non hanno proposto alcuna soluzione al problema, che però sta diventando cruciale per il proseguimento del trattamento oncologico. Vorrei conoscere il nome di un urologo al quale rivolgerci. Per ulteriori informazioni potrei inviare l'ultimo referto TAC. In attesa di un vostro riscontro. Saluti


Leggi la risposta >>


incontinenza a seguito di cateterismo

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

Buongiorno, a seguito di neoplasia vescicale, mio padre ha subito intervento di cistectomia radicale con derivazione urinaria interna mediante confezionamento di neovescica ileale ortotopica nel 2006 (anni 73).Tutto è andato bene fino a settembre 2016 quando, in seguito a piccole perdite di urina, su consiglio dell'urologo che lo aveva operato mio padre ha effettuato un autocateterismo, provocando una falsa strada. Risultato: catetere per 10 giorni, poi tutto si è risolto. A dicembre si ripresenta il problema di piccole perdite: ricontatto l'urologo che lo visita il giorno seguente.Gli inserisce un catetere di dimensioni maggiori rispetto al solito provocando a mio padre dolori atroci.Consigliato catetere per tre giorni. Da allora mio padre è diventato completamente incontinente! Non riesce più a tenere neanche un pannolone ed è costretto a portare un catetere esterno. E'disperato! Come lo posso aiutare? Ringrazio anticipatamente per i consigli che mi invierete. Saluti


Leggi la risposta >>


area sospetta recidiva neoplasia vescicale attesa intervento6 mesi rischi

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

mi operano di sospetta neoplasia vescicale dopo circa 6 mesi i tempi sono lunghi e se ce rischio di peggiorare la malattia


Leggi la risposta >>


Neo vescica con muco e calcoli

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

Mia sorella di 59 anni ha una neovescica ortopica da 5 anni. A differenza della maggior parte dei casi lei ha avuto subito problemi di ritenzione con conseguente ristagno di muco e calcoli.si fa 4/5 autocateterismi al giorno ma ogni 3/4|5 mesi entra in ospedale x rimozione. C'è qualche altra soluzione? Grazie se qlcn può dare un consiglio.


Leggi la risposta >>


Autocateterismi

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

Ho 59 anni e una neovescica ortopica da 5 anni. A differenza della maggior parte dei casi io ho subito avuto ritenzione devo quindi fare 4/5 autocateterismi al giorno. Nonostante questo ho moltissimo muco (che mi avevano assicurato sarebbe scomparso) che addensano forma calcoli. Ogni 4/6 mesi devo entrare in ospedale per rimuoverli.Ho sentito molti pareri ma nessuno mi ha risolto anche solo parzialmente questo enorme problema. Qualche altro caso come il mio si è mai risolto?


Leggi la risposta >>


a chi rivolgersi?

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

salve.sono la zia di una bimba moldava residente in moldavia ... abbiamo un problema.! Con il vostro permesso vorrei raccontare in poche parole tutta la nostra storiaNel marzo 2014 Alexa 2 anni, e stata operata dal dottor R.Djinovic in clinica serba BELMEDIC. L’intervento e riuscito ... hanno recuperato la vescica e i dottori serbi hanno detto che con il tempo si normalizzerà L’intervento e stato fatto quasi 1 anno fa, ma il processo dello svuotamento ed il normale funzionamento non si normalizza..... Dopo l'intervento la bimba ha continuato la cura con dei medicinali. Adesso ,dopo l’interruzione dalla somministrazione dei farmaci, i prelievi della bambina non sono affatto buone, e aparso il prurito. il medico urologo moldavo li ha prescrito NOCIST PREVENT, dottor R.Djinovic dalla Serbia non ci risponde da tanto tempo. non abbiamo più notizie da lui.non ci resta che chiedere aiuto altrove.dateci un indizio .in attesa cordiali saluti!


Leggi la risposta >>


MEGAVESCICA IN ANZIANO

Argomento: Ricostruzione della vescica, derivazioni urinarie

Domanda

quale puó essere la soluzione nel caso di megavescica atonica in anziano di 93 anni in condizioni molto buone di salute. ha appena messo un catetere. si trata di mio padre. mi domando se possibile una soluzione alternativa per non dover mantenere il catetere a vita. grazie


Leggi la risposta >>


Pagina 1 di 1, 10 elementi su 10 totali (1 - 10)

<< precedente | | successivo >>

Partner di Acqua Vitasnella

SIU LIVE 2017

Portale FAD SIU

Fondazione SIU

FutUro

Urologo Risponde

Trova Urologo

Opuscoli Informativi per i Pazienti

Urologia in Italia

UroWiki

Certificazione ISO

ECM provider numero

Pianeta Uomo