Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: Medico Risponde

Stampa

Medico Risponde

instillazioni a dosi ridotte

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Chiedo se esistano istituzioni italiane in cui si pratichi il protocollo Lamm SWOG 8507 su base triennale impiegando di routine dosi ridotte a 1/3 della dose standard. Grazie.


Leggi la risposta >>


protocollo Lamm esteso

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Chiedo se esistano in Italia istituzioni che pratichino il protocollo esteso che ho ricevuto dal prof. Lamm. In my original study only 16% of patients received BCG at each of the proscribed intervals.For that reason for my most recent clinical trial we routinely reduced the dose to 1/3 for maintenance and omitted the 30 month instillation. Because the risk of recurrence is life long and the rate of recurrence increases a year after completing maintenance, I give patient with CIS yearly BCG at 4, 5 and 6 years, and then every other year at 8, 10 and 12 years. There are no “proper” studies, i.e. RCTs, to prove that extended immunotherapy is superior: BCG is too cheap and it would be too expensive to ever do those studies. Anyway, can we say for sure that the “reduced dose” maintenance is effective ? Not with randomized studies, but certainly with logic and experience - it works !


Leggi la risposta >>


Posizioni da assumere

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Buongiorno ho effettuato la prima installazione endovescicale di bcg ed in reparto di Urologia a Lecce mi hanno detto di aspettare seduto in corridoio per un'ora circa prima di ritornare da loro per evacuare il prodotto. La mia domanda è;non sarebbe meglio stendersi supino,pancia in giù,sul lato destro e sinistro per portare a contatto dell'intera vescica il medicinale introdotto? Ho chiesto educatamente ai medici se dovevo comportarmi in questo modo ma nessuno si degna di rispondere a queste domande e si limitano a darti un opuscoletto dove spiega il comportamento da adottare una volta tornati a casa. Ho letto su diversi articoli di medicina che sarebbe utile adottare queste posizioni dopo aver assunto il bcg. Ringrazio sentitamente augurando buon lavoro a tutti voi. Luca Palantone Lecce


Leggi la risposta >>


Inizio induzione BCG

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Buonasera Dottore, ho avuto diversi carcinoma uroteliale superficiale recidivante, il primo a Ottobre 2015 di 6 cm turbk ca basso grado ricomparsi successivamente altre 4 volte sempre con turbk papillare a basso grado,in ospedale a Milano mi hanno consigliato di fare 6 cicli di induzioni BCG presso un ospedale qui in Sicilia iniziati ieri. Volevo gentilmente sapere come mai non ho ancora avuto il minimo segno collaterale da BCG dopo 22 ore? Perché ho il leggero sospetto che non abbiano iniettato il farmaco per mancanza di disponibilità vista la carenza. Oppure è solo una mia impressione? Poi non ci sono alterazioni del colore in urina. Mi sembra molto strano non avere neppure un po' di infiammazione, dolore o febbre. Non che questo non mi faccia piacere ma vorrei capire qualcosa in più a riguardo. La ringrazio infinitamente per una sua gentile risposta. Cordiali saluti.


Leggi la risposta >>


Recidiva al bcg

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Buongiorno. Quattro mesi fa mi é stato riscontrato un carcinoma di 5cm T1H3. Dopo la cura del bcg, ho avuto una recidiva (in un altro punto della vescica). Devo aspettare l'esito per sapere la tipologia della piccola recidiva. Se il grado fosse del tumore fosse più basso, si potrebbe affermare che il bcg in un certo senso abbia funzionato? Se si rivela sempre t1h3, ha senso riprovare con il bcg? Grazie


Leggi la risposta >>


neoplasia vescicale follow up e terapia con bcg

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Gentile dottore sono stato sottoposto a Turb ad agosto 2014 per papilloma vescicale di alto grado T1-G3. Dopo ciclo di induzione con BCG seguito da cicli mensili recidiva di papilloma T1-G3 a maggio 2015. Nuovo ciclo di induzione ed instillazioni mensili con controlli trimestrali cistoscopici negativi,citologia ed ecografia negative per recidive a tutt'oggi(in totale 16 cicli mensili da agosto 2015 a novembre 2016. Come continuare la terapia ed il follow up?


Leggi la risposta >>


carcinoma vescicale G2Ta: instillazioni BCg o mitomicina

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Ripropongo la domanda inserendo il risultato dell'esame istologico: G2Ta. A seguito di Turv per la rimozione di due carcinomi vescicali di cm. 1,6 e 0,5 il chirurgo mi ha proposto di iniziare quasi subito un ciclo di 6 instillazioni vescicali di BCG. Un alto urologo mi ha invece consigliato di procedere ad una cistoscopia a gennaio e poi, eventualmente, ad un ciclo di instillazioni di mitomicina, a suo avviso meno aggressiva, in quanto instillata localmente del BCG. Faccio presente che nell’ ottobre 2015 mi hanno tolto l’uretere ed il rene destro per un tumore identico a quello in questione, mentre nel 2000 mi hanno tolto il 2°, 3° e parte del 4° segmento sinistro del fegato per sospetta colangite sclerosante primitiva( i medici curanti hanno però qualche dubbio), mentre adesso soffro di neuropatia sensitiva ai 4 arti e di glaucoma. Tanto premesso,chiedo cortesemente quale percorso sia più efficace considerando le controindicazioni. Ho 67 anni. Ringrazio


Leggi la risposta >>


carcinoma vescicale G2Ta: instillazioni BCg o mitomicina

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

A seguito di Turv per la rimozione di due carcinomi vescicali di cm. 1,6 e 0,5 il chirurgo mi ha proposto di iniziare un ciclo di 6 instillazioni vescicali di BCG. Un alto urologo mi ha consigliato di procedere ad una cistoscopia a gennaio e poi, eventualmente, ad un ciclo di instillazioni di mitomicina, a suo avviso meno aggressiva. Faccio presente che nell’ottobre 2015 mi hanno tolto l’uretere ed il rene destro per un tumore identico, mentre nel 2000 mi hanno tolto parte del fegato per sospetta colangite sclerosante primitiva( i medici curanti hanno però qualche dubbio), mentre adesso soffro di neuropatia sensitiva a i 4 arti e di glaucoma. Tanto premesso, chiedo cortesemente quale percorso sia più proficuo considerando l'efficacia e le controindicazioni. Aggiungo che a mio padre, affetto quasi dello stesso tipo di carcinoma vescicale (G2T1) , dopo (o causa?)uno o più cicli di BGC venne riscontrato un grosso aneurisma addominali ed un tumore al polmone Ho 68 anni


Leggi la risposta >>


Cistoscopia di Controllo durante o a fine ciclo instillazioni BCG?

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Sono stato sottoposto a TURB. L'esame istologico ha certificato: T1-G3. A distanza di 24 giorni dall'intervento è iniziato il ciclo di installazioni con BCG. Il Dottore che mi segue mi ha significato che, dopo la quarta instillazione BCG, vuole procedere ad una Cistoscopia di Controllo, in regime di ricovero ospedaliero (in sala operatoria con anestesia), con prelievo di tessuto da sottoporre a esame istologico. Sono rimasto perplesso in quanto ho sempre saputo che la cistoscopia di controllo viene effettuata a fine ciclo instillazioni. Per caso è' stata adottata o consigliata una nuova procedura? Un nuovo protocollo? Posso chiedere ed ottenere di effettuare la Cistoscopia di Controllo a fine ciclo delle instillazioni? Grazie per il vostro tempestivo riscontro.


Leggi la risposta >>


severo carcinoma alla vescica dopo intervento le instillazioni sono consigliate? grazie

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

E' il 3° intervento alla vescica in 18 mesi per carcinoma severo. Le instillazioni non mi sono state ancora prescritte, sarebbero necessarie ed opportune? Grazie


Leggi la risposta >>


Bcg per cis vescica

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Salve dottori, mio papà 60 anni ha subito una turv per la rimozione di una placca di 2,2 cm! L' esame istologico recitava "displasia di alto grado con focolai di CIS". Dovrà fare un ciclo di 6 installazioni con il bcg. La data do inizio del ciclo è a quasi due mesi dalla turv, vorrei sapere se la data è troppo lontana! Poi vorrei sapere se la situazione è grave! Grazie


Leggi la risposta >>


Cicli di BCG

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Anno 2011 Turv Tumore T1G3 ciclo settimanale x 6 settimane successivo controllo negativo + ciclo mensile di mantenimento x 6 mesi. Segue controlli negativi. Anno 2015 eseguita protesi anca, dopo tre mesi citologia positiva - turv con esito di carcinoma in situ. Eseguito ciclo di BCG settimanale x 6 settimane successivo controllo turv con esito negativo + ciclo mensile di mantenimento. I^ domanda. L'intervento di protesi all'anca può aver diminuito le mie difese immunitarie e di conseguenza far ricomparire il tumore? II^ domanda. Se dopo questi cicli di BCG e un periodo di controlli negativi risultasse una recidiva si possono ripetere ancora cicli di BCG o sarò costretto all'intervento di cistectomia?


Leggi la risposta >>


terapia mantenimento ottimale

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Ad agosto 2014 turb per neoplasia vescicale T1-G3. Fatto ciclo induzione con bcg con cistoscopia negativa a dicembre 2014,proseguo con mantenimento mensile ma la cistoscopia a maggio 2015 evidenziava recidiva sottoposta a turb. Dopo nuovo ciclo di induzione per 6 settimane con bcg qual è la terapia di mantenimento ottimale: mensile come prima o conviene seguire come mi è stato indicato il protocollo di Lamm 3 instillazioni settimanali a 6-9-12 mesi?


Leggi la risposta >>


E' la scelta giusta?

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Salve, ho 32 anni e per circa un paio di anni ho convissuto con una "neoformazione papillare di 1,3 cm subito dietro l'ostio ureterale destro", che non mi ha mai dato alcun problema, scoperto solo grazie ad un'eco addome di controllo. Il 20 aprile 2015 sono stata sottoposta a TURBT con conseguente infezione vaginale durata circa 1 mese! L'esame istologico pervenuto in seguito ha rilevato dai due frammenti inviati, frammenti di carcinoma uroteliale (G2) di tipo inverted. Gli artefatti da prelievo non consentono la valutazione di una eventuale infiltrazione. Frammento di tessuto connettivo fibroso e muscolare liscio esenti da neoplasia. I medici del reparto in cui sono stata sottoposta a TURBT mi hanno consigliato di ri-sottopormi ad intervento chirurgico facendo una ristadiazione con hexvix ed in seguito l'instillazione di mitomicina. Non sono sicura che sia davvero necessario rifare tutto d accapo visto che si trattava di un carcinoma benigno. Voi cosa potete dirmi? Grazie


Leggi la risposta >>


dove posso fare le istillazioni BCG in quanto le prime 5 istillazioni settimanali le ho già fatte presso Ospedale civile di Tivoli . Purtroppo il farmaco è terminato e hanno difficoltà a reperirlo .

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Ci sono dei centri convenzionati a Roma e dintorni dove posso continuare la terapia una istillazione al mese per 12 mesi ? In attesa di una Vostra cortese informazione , Porgo distinti Saluti Vincenzo Ruggeri. Per eventuali contatti puoi chiamarmi al cell. 3496045442


Leggi la risposta >>


carenza BCG in Italia

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

in quale paese estero si può trovare il vaccino BCG per terapia di mantenimento attualmente sospesa ovunque in Italia? Grazie Tibaldi


Leggi la risposta >>


dove farle?

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Buonasera Mio padre ha bisogno di effettuare una terapia con BCG per un carcinoma uroteliale papillare ad alto grado di malignità della vescica, ma non riusciamo a trovare disponibilità del farmaco. Potreste indicarmi qualche centro che lo abbia o darmi qualche dritta in merito? Grazie infinitamente.


Leggi la risposta >>


Disponibilità BCG

Argomento: Instillazioni endovescicali, BCG

Domanda

Gent.mi, vi sarei grata se riusciste a darmi qualche indicazione in merito alla situazione in cui si trova ora mio papà. A seguito di diagnosi di neoplasia vescicale recidiva, ha eseguito istillazioni con BCG per 6 settimane. Successivamente è stata eseguita cistoscopia con esito negativo. Lunedì 21/7 avrebbe dovuto riprendere la terapia ma arrivato in ospedale gli hanno comunuicato che il farmaco non è disponibile e non si sa quando lo sarà. Volevo quindi avere qualche informazione circa la disponibilità del farmaco: riguarda il centro in questione (Vimercate) o è un problema a livello Nazionale/Europeo? E' possibile fare qualcosa per ottenerlo (recarsi presso altro centro, acquistarlo privatamente, importarlo dall'estero)? Che tipo di protocollo è previsto per i pazienti che dovrebbero essere trattati (attendere passivamente, altre terapie, diverso monitoraggio)? Ringrazio molto per l'attenzione e rimango in attesa di cortese riscontro. Saluti


Leggi la risposta >>


Pagina 1 di 1, 18 elementi su 18 totali (1 - 18)

<< precedente | | successivo >>

Partner di Acqua Vitasnella

SIU LIVE 2017

Portale FAD SIU

Fondazione SIU

FutUro

Urologo Risponde

Trova Urologo

Opuscoli Informativi per i Pazienti

Urologia in Italia

UroWiki

Certificazione ISO

ECM provider numero

Pianeta Uomo