Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: Medico Risponde

Stampa

Medico Risponde

psoriasi al pene e prostatite

Argomento: Marcatori della prostata e PSA

Domanda

ho 61 anni. da alcuni anni assisto ad un trend di crescita del PSA caratterizzato da innalzamenti e riduzioni; l'ultimo valore è 4,88. ho lievi problemi di minzione, efficacemente superati con Permixon. le visite urologiche e le ecografie transrettali effettuate indicano prostata di modeste dimensioni, fibrosa, priva di noduli e consistenza omogenea. in questi ultimi anni ho avuto una apparente infezione al glande, ultimamente attribuita a presunta psoriasi. può essere una causa della prostatite e/o dell'aumento del PSA? mi interessa anche per valutare anche se ricorrere a biopsia prostatica che preferirei rinviare dopo eventuali ulteriori incrementi del PSA. inoltre, ho sentito dire che cicatrici di preceedenti biopsie possono generare difficoltà di interpretazione di successive indagini ecografiche: è affermazione veritiera? grazie per l'attenzione


Leggi la risposta >>


PSA elevato

Argomento: Marcatori della prostata e PSA

Domanda

Buongiorno, ho 53 anni. Per SGPU bilaterale, nel dicembre 2015 sono stato sottoposto a una pieloplastica dx, e nel settembre 2016 a nefrectomia sx. In un esame di follow-up, il 2-10-17 ho per la prima volta fatto l'esame del PSA che ha dato un valore di 5.13 (19.7%). ER:prostata di dimensioni aumentate. Mi è stata quindi prescritta una RMN 3T che ha dato esito: non lesioni sospette di significato evolutivo. PI RADS 2. Volume circa 40 CC. Ghiandola periferica piuttosto sottile, simmetrica e disomogenea, tuttavia non sono riconoscibili aree focali ipointense in T2 caratterizzate da enhancement arterioso e patologica restrizione alla diffusione molecolare. Centralmente si apprezza un adenoma plurinodulare e qualche piccola cisti da ritenzione o di significato microascessuale. Limiti capsulari netti. Mi è stata prescritta una capsula di ferprost x due mesi. Il 19-2-18 ho ripetuto l'esame PSA che ha dato un valore pari a 4.46 (20.9%). Lei consiglierebbe altre indagini a breve? grazie!


Leggi la risposta >>


Recupero funzioni sessuali

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Salve, Vorrei sapere se dopo una operazione di tumore alla prostata radicale è possibile ricostruire i nervi / la prostata per recuperare le funzioni sessuali. L operazione è stata fatta 2 anni fa Se è possibile in italia dove si fa?? Attendo vostra risposta Grazie e cordiali saluti


Leggi la risposta >>


tempistica controlli in sorveglianza attiva

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno, ho 62 anni, operato per turp in nov. 2017 con green laser, prima dell'intervento eseguita biopsia random per prostata infiammata; su 37 frustoli prelevati, individuato (su un solo frustolo) focolaio di adenocarcinoma acinare con gleason 3 - 2 = 5. Eseguita risonanza magnetica multip. al IEO di Mi., riscontrata una alterazione diffusa (pi rads 2), con estensione extra capsulare molto poco probabile (ECE score 1). Vescicole nei limiti. Psa 2/1/2018 4,64 (rapp. tot/free 11,4%) psa 18/01/2018 1,65 ( " " " 18,18%) E' corretta sorveglianza attiva? Se si, quali esami e in quali tempistiche? Grazie


Leggi la risposta >>


valori psa

Argomento: Marcatori della prostata e PSA

Domanda

Buongiorno, ho 52 anni. A novembre dopo i consueti analisi del sangue, mi è stato riscontrato un PSA di 4,6. Dopo visita urologica, mi è stato consigliato di ripetere l'esame a distanza di circa 60 giorno dopo il trattamento di una cura di cui nell'ultima settimana a base di antibiotici, oltre ad eseguire un'ecografia in quanto era stata riscontrata una cisti ad un testicolo. Ripetendo l'esame mi è stata riscontrato il PSA a 9,55, l'antigene prostatico specifico libero a 0,61 ed il rapporto PSA libero/PSA totale a 6,4%. L'ecografia testicolare la eseguo la prossima settimana, anche se mi sembra aumentata come dimensioni. In attesa che mi riceva l'urologo che mi aveva visitato, essendo preoccupato, chiedo cortesemente un vostro parere sui valori delle ultime analisi. grazie.


Leggi la risposta >>


opportunità biopsia

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

ho 61 anni. da circa 15 anni rilevo un PSA altalenante ma in costante crescita tendenziale. l'ultimo valore è 4,88 - il ibero = 10%. le visite ed ecografie eseguite hanno sempre evidenziato una prostata di dimensioni piccole e priva di noduli. ora l'urologo mi ha chiesto di effettuare una biopsia, indicando come non opportuna la RMmp. è corretto ricorrere ad un esame invasivo (?) per disturbi di minzione che controllo con Permixon anche se ultimamente ho il sospetto di un effetto sulla capacità erettiva. è vero che eseguire la RMmp non esclude successive biopsie? non ho familiarità di tumori alla prostata. Grazie


Leggi la risposta >>


Interpretazione valori psa

Argomento: Marcatori della prostata e PSA

Domanda

Buongiorno vi scrivo per mio papà che recentemente ha fatto esami psa. Due anni fa eseguendo gli esami del sangue avevano riscontrato i seguenti valori: psa 4,59 nanog/ml 0-4; psa Libero eventuale 0,75 ng/dl <1,4; psa Libero totale 16,3% . Oggi sono stati eseguiti nuovamente ma è presente un unico valore che è 11,3 nanog/ml 0-4,5. Essendo molto alto il valore psa si presuppone una cancro maligno? Purtroppo non c è il valore del rapporto e quindi vorrei qualche info più specifica.grazie infinite


Leggi la risposta >>


BRUCIORI VAGINALI E DOLORI POST CISTECTOMIA

Argomento: Cistectomia, tumori della vescica

Domanda

GENTILI DOTTORI,A MARZO HO SUBÌTO LA CUSTECTOMIA RADICALE E DALL'ESAME ISTOLOGICO Ė RISULTATO UN CARCINOMA UROTELIALE G3 PT2A.UTERO,OVAIE,LINFONODI E MARGINI CHIRURGICI NEGATIVI.DA QUANDO HO TOLTO IL CATETERE PERÒ HO DEI FORTI BRUCIORI NELLA ZONA VAGINALE E OGNI 30 MINUTI DEVO CORRERE IN BAGNO COME SE AVESSI LA CISTITE.L'UROLOGIA DI FIDUCIA MI HA DETTO CHE POTREBBE ESSERE UN PROBLEMA LEGATO ALLA SECCHEZZA VAGINALE E IL GINECOLOGO MI HA PRESCRITTO UNA CURA CHE Ė STATA EFFICACE SOLO PER POCHI GIORNI,POI DI NUOVO PUNTO E A CAPO.DI COSA POTREBBE TRATTARSI?MI DEVO PREOCCUPARE?


Leggi la risposta >>


richiesta parere

Argomento: Cistectomia, tumori della vescica

Domanda

Buongiorno, dopo aver effettuato una cistoscopia e successiva biopsia sul referto si legge" sospetta neoplasia vescicale plurifocale, frammenti di carcinoma uroteliale papillare g1-g2, sono presenti consistenti artefatti termo/meccanici tissutali, con tali limiti non sembra osservarsi infiltrazione del connettivo sub-epiteliale (n.5 frammenti di dimensioni comprese tra mm 5 e mm3)." Ora dovrei ritornare tra 4 mesi per nuova cistoscopia e analisi delle urine. Posso chiedere un parere ad un esperto? Faccio presente che in passato sono stato operato per tumore alla prostata con intervento chirurgico e radioterapia. Ringrazio e saluto.


Leggi la risposta >>


Tumore alla vescica

Argomento: Ematuria, esame citologico delle urine, cistoscopia

Domanda

Buongiorno, oggi mio padre ha effettuato una cistoscopia e l'urologo gli ha diagnosticato un tumore maligno alla vescica probabilmente al primo stadio. Gli ha detto di effettuare una TAC con contrasto e poi procedere con una TURB. Lei pensa che sia la procedura giusta? Per propendere per la TURB vuol dire che l'urologo non pensa che il tumore sia così esteso da rimuovere la vescica? La ringrazio.


Leggi la risposta >>


Cistite bollosa e papillare

Argomento: Resezione endoscopica di lesioni vescicali - TURB

Domanda

Gentilissimo dottore.Vorrei un suo parere...mio padre ha 60 anni ,due anni fa è stato operato di prostatectomia con conseguente radioterapia.A ottobre ha cominciato ad avere ematuria nelle urine,bisogno di urinare frequentemente tanto che a novembre è stato sottoposto a una resezione vescicale.L'esito dell'esame istologico ha evidenziato una cistite bollosa e papillare,curata con antibiotici che non hanno dato risultati,tanto che a dicembre è stato nuovamente sottoposto allo stesso intervento,con esito dell'esame istologico negativo per tumore,ma positivo per cistite papillare.ora sta prendendo integratori alimentari ialoral 1500 e melura.Secondo Lei è la cura giusta?basteranno a debellare questa brutta cistite?La ringrazio anticipatamente....spero di essermi spiegata bene


Leggi la risposta >>


Cistite bollosa e papillare

Argomento: Resezione endoscopica di lesioni vescicali - TURB

Domanda

Gentilissimo dottore.Vorrei un suo parere...mio padre ha 60 anni ,due anni fa è stato operato di prostatectomia con conseguente radioterapia.A ottobre ha cominciato ad avere ematuria nelle urine,bisogno di urinare frequentemente tanto che a novembre è stato sottoposto a una resezione vescicale.L'esito dell'esame istologico ha evidenziato una cistite bollosa e papillare,curata con antibiotici che non hanno dato risultati,tanto che a dicembre è stato nuovamente sottoposto allo stesso intervento,con esito dell'esame istologico negativo per tumore,ma positivo per cistite papillare.ora sta prendendo integratori alimentari ialoral 1500 e melura.Secondo Lei è la cura giusta?basteranno a debellare questa brutta cistite?La ringrazio anticipatamente....spero di essermi spiegata bene


Leggi la risposta >>


PSA

Argomento: Marcatori della prostata e PSA

Domanda

ho 48 anni ho effettuato un'analisi del psa. i dati sono PSA LIBERO 0,56 ng/ml e il PSALIB./PSA TOT 17,07%. mi hanno consigliato una visita urologica è corretto? mi devo preoccupare? grazie


Leggi la risposta >>


Biopsia da effettuare?

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Mio marito ha 48 anni. Fa molto sport, l'ente mountain bike. A settembre ha avuto febbre alta(40) e, in seguito ad ecografia al basso ventre il dottore gli ha dato come terapia ciproxin. Ad inizio gennaio , in seguito a donazione del sangue, in base alle analisi il valore del psa risultava di 5,56 con rapporto con psa free di 8. Dopo aver eseguito ecografia rettale con presenza di due piccole calcificazioni di colore bianco alla prostata, è stata effettuta terapia antibiotica con bactrim per 10 gg. A 15 gg dall'ecografia nuove analisi con psa totale 7,73 e rapporto con psa free 7. Esame urine e urinocoltura negativi. Hanno consigliato una biopsia. È la cosa giusta da fare o si devono attendere altre analisi per valutare l'andamento del psa?


Leggi la risposta >>


tumore alla prostata

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Buongiorno,ho 56 anni e mi è stato diagnosticato un carcinoma alla prostata del tipo acinare, gleason 8(4+4)stadio t3-4. Alla scintigrafia è risultato un accumulo millimetrico di dubbia entità zona bacino vicino l'anca ed alla tac nessun linfonodo interessato e la macchietta visibile anche alla tac. faccio presente che in quella zona ho, da alcuni anni, una piccola "ciste". L'urologo mi ha detto che non è operabile in quanto si rischia di asportare parte del retto e della vescica, in quanto una parte della prostata va a contatto con la vescica. Adesso sono in cura con l'enantone 11.25 e dopo 4 mesi, il psa che in origine era 28.6, è sceso a 3.7 la prostata è diminuita di volume sensibilmente ed i disturbi urinari sono praticamente spariti (assumo tamsulosina 0.4 tutti i gg). L'urologo mi ha detto di andare avanti con l'enantone x un anno nel frattempo devo controllare psa ogni 4 mesi e fare il controllo. Sono molto preoccupato! Ritiene possa fare qualcosa di diverso???


Leggi la risposta >>


PSA elevato

Argomento: Marcatori della prostata e PSA

Domanda

Ho 55 anni, a seguito di un check up mi sono stati riscontrati i seguenti valori del PSA: totale 7,83; libero 0,640, ratio 0,08. La prostata è risultata di dimensioni aumentate con DT 49 mm con ipertrofia detrusoriale e disomogenea come per flogosi cronica. Io non avverto nessun sintomo. Un medico mi ha prescritto Topster supposte per 15 gg e Tavanic 500 per 15 gg e successive analisi dopo un mese. Un altro medico mi ha prescritto Xatral per 3 mesi e successive analisi. Son un po' confuso, non so cosa fare.


Leggi la risposta >>


Psa altalenante

Argomento: Marcatori della prostata e PSA

Domanda

Buongiorno, ho 59 anni, da circa 4 anni il psa oscilla da 3,9 arrivato a 7,7 e ultimo 4,9. Esplorazione rettale, prostata di ridotte dimensioni, anche ecografia non ha rilevato problemi. Nessun sintomo fastidioso, né minzione, né eiaculazione. È preoccupante? Sarà necessaria la biopsia? Non si potrebbe fare la risonanza meno invasiva? Anche se meno affidabile ma già molto indicativa? Grazie mauro


Leggi la risposta >>


Ritardato intervento su stenosi uretrale

Argomento: Resezione endoscopica di lesioni vescicali - TURB

Domanda

Buongiorno Sono stato operato in ottobre 2016 per adenoma prostatico Benigno presso un noto Istituto milanese. A breve distanza dall'operazione mi è stata diagnosticata una stenosi uretrale già riconosciuta dall'Istituto ove sono stato operato e si rende quindi necessaria un ulteriore intervento per la rimuozione della stessa. Detto intervento viene sempre ritardato in quanto, non essendo un soggetto in cui sono state riscontrate celleole tumorali, devono sempredare precedenza a pazienti oncologici ... ed a quelli che prvengono dal P.S.(?). Premesso quanto sopra, cosiderato il tempo tracorso sia dall'operazione sia dall'evidenziazione della stenosi chedo se i continui slittamenti possono, o meno, provocare infezioni o eventuali complicazioni. Rigrazio anticipatamente per la Vs. attenzione. Cordialmente. PLCozzi


Leggi la risposta >>


TURB a luce blu

Argomento: Resezione endoscopica di lesioni vescicali - TURB

Domanda

Salve,mio padre e' affetto da una patologia vescicale e vorrei che facesse la TURB a luce blu.Vorrei sapere dove hanno questo macchinario a Roma e dintorni. Cordiali saluti.


Leggi la risposta >>


Ritardato intervento su stenosi uretrale

Argomento: Resezione endoscopica di lesioni vescicali - TURB

Domanda

Buongiorno Sono stato operato in ottobre 2016 per adenoma prostatico Benigno presso un noto Istituto milanese. A breve distanza dall'operazione mi è stata diagnosticata una stenosi uretrale già riconosciuta dall'Istituto ove sono stato operato e si rende quindi necessaria un ulteriore intervento per la rimuozione della stessa. Detto intervento viene sempre ritardato in quanto, non essendo un soggetto in cui sono state riscontrate celleole tumorali, devono sempredare precedenza a pazienti oncologici ... ed a quelli che prvengono dal P.S.(?). Premesso quanto sopra, cosiderato il tempo tracorso sia dall'operazione sia dall'evidenziazione della stenosi chedo se i continui slittamenti possono, o meno, provocare infezioni o eventuali complicazioni. Rigrazio anticipatamente per la Vs. attenzione. Cordialmente. PLCozzi


Leggi la risposta >>


neoplasia vescicale

Argomento: Cistectomia, tumori della vescica

Domanda

Buongiorno. Premetto che mio padre 84enne, è affetto da insufficienza respiratoria, curato con la somministrazione dell'ossigeno per circa 18 ore al giorno e da oltre 20 anni da morbo di Paget. Qualche anno fa gli è stato diagnosticato ca vescicale trattato fino ad oggi con farmaci ogni qualvolta urinava sangue. Ora l'urologo ha consigliato l'intervento con la resezione endoscopica.Cosa mi consiglia? Grazie per la risposta e porgo distinti saluti.


Leggi la risposta >>


Pt1g3

Argomento: Cistectomia, tumori della vescica

Domanda

Gentile Dr mio padre di 61 anni ha eseguito il primo TURB con esame istologico pt1g3, l'urologo che ha eseguito l'intervento consiglia operazione con rimozione parziale della parte dove si trova il tumore, salvando la vescica, dato che il posizionamento lo permette , invece altri consigliano installazioni BCG, si può effettuare questo tipo di intervento? Pensa che può diminuire il rischio?


Leggi la risposta >>


Prostatectomia urgente?

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Gentili Professori, mio marito, 55 anni, in buona salute, avendo familiarità di cancro alla prostata( padre deceduto di questa patologia a 56 anni nel 1984), si è sottoposto a controlli, che hanno dato i seguenti risultati: controlli negli ultimi mesi del 2017 psa 12 Gleason 3+3 Risonanza multiparametrica negativa Esplorazione rettale negativa Ho letto su un sito americano la bozza (11 aprile 2017) delle nuove linee guida dell' US Preventive Service Task Force. L'USPSTF sta ripensando i nuovi criteri per la diagnosi e cura del tumore alla prostata. Ciò è dovuto ad un (overtreatment ed overdiagnosis) eccesso di operazioni e diagnosi. Ho letto che vorrebbero portare il limite del psa da 4 a 10 e declassare il gleason 3+3 a neoplasma. Vorrei sapere la Vs. opinione in merito e l'urgenza di una prostatectomia o possibilità con i suoi valori di fare una vigile attesa. Grazie per la Vs. preziosa consulenza. Grazie moltissime Distinti saluti


Leggi la risposta >>


VALORI PSA

Argomento: Marcatori della prostata e PSA

Domanda

Buonasera, ho 59 anni, a fine Ottobre 2017 ho avuto una infiammazione alle vie urinarie risolta con trattamento antibiotico per circa 8 giorni. Verso fine Novembre 2017 eseguo (come tutti gli anni) esami del sangue dal quale risulta: PSA TOTALE 5,75; PSA LIBERO 0,72; RATIO PSA libero/tot 13%. Ripeto esame dopo 15 giorni su consiglio del medico curante con seguenti risultati: PSA TOTALE 4; PSA LIBERO 0,60; RATIO PSA libero/tot 15%. 11 Gennaio 2018 ripeto di nuovo esami con seguente risultato PSA TOTALE 4,32; PSA LIBERO 0,64; RATIO PSA libero/tot 15%. A questo punto il mio medico mi ha prescritto ecografia prostatica transrettale che dovrò effettuare il 20 Febbraio 2018. Premetto che il valore anno scorso era di PSA 1,9. Sono preoccupato, chiedo una Vs. gentile valutazione al riguardo, grazie.


Leggi la risposta >>


Strutture affidabili per rm multiparametrica

Argomento: Biopsia prostatica, tumori della prostata, prostatectomia radicale

Domanda

Salve,faccio seguito a mia precedente del , con risposta prof Sciarra che ringrazio; mi permetto ancora di tornare sulla argomento per richiedere,se possibile, info su strutture con alto grado di affidabilità che eseguano indagine in oggetto. In particolare quali sono quelle strutture consigliate,presenti in Emilia Romagna e/o regioni limitrofe, magari dotate di apparecchiature tecnologicamente all' avanguardia. Sentirò dopodomani anche il mio urologo, ma gradirei anche Vs. esperto parere. E ancora,cortesemente, salvo errori, in caso esito positivo rm, necessiterà biopsia ecoguidata; anche per questo esame richiederei medesima info. Grazie mille e buon lavoro.


Leggi la risposta >>


Pagina 1 di 90, 25 elementi su 2227 totali (1 - 25)

<< precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |

Partner di Aquauro

Fondazione SIU

SIU LIVE 2017

Portale FAD SIU

FutUro

Urologo Risponde

Trova Urologo

Opuscoli Informativi per i Pazienti

Urologia in Italia

UroWiki

Certificazione ISO

ECM provider numero

Pianeta Uomo