Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: News > News

Stampa

I pazienti con BPH sintomatica sono a maggior rischio di eventi cardiovascolari

Pubblicato il 07/05/2015 - inserito da Siu Amministratore - visto 533 volte

Gli uomini con LUTS di grado moderato-severi ed iperplasia prostatica benigna (BPH) possono essere ad aumentato rischio di malattia cardiovascolare (CVD), come suggerito da una nuova ricerca italiana.

"La scoperta più importante di questo studio è che, in una coorte di pazienti con LUTS da moderato a grave, è stata osservata una probabilità cinque volte superiore di avere un rischio di malattia cardiovascolare del 10% o più. In altre parole, questi i pazienti possono subire eventi cardiovascolari maggiori nei successivi dieci anni", ha scritto l'autore dello studio, in un’e-mail a Reuters Health.

Il Dr. Mike Kirby del Prostate Center a Londra, Regno Unito, è d'accordo.

"E 'stato importante fare questo studio per convincere gli urologi a guardare tutto l'uomo, non solo il tratto urinario. Gli uomini con i LUTS dovrebbe essere valutati per i loro fattori di rischio cardiovascolari, tra cui la pressione arteriosa, lipidi, l'emoglobina A1c, girovita, peso e il fumo la storia ", ha scritto il dottor Kirby, che non è stato coinvolto nello studio.

 

Leggi la notizia