Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Sei in: News > News

Stampa

Disfunzione erettile un disturbo non ancora curato adeguatamente

Pubblicato il 26/06/2013 - inserito da Siu Amministratore - visto 733 volte

Secondo uno studio condotto presso l’Università di Chicago solo un quarto degli uomini con diagnosi di disfunzione erettile riceve un adeguato trattamento per il disturbo.
I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a 6.228.509 uomini con diagnosi di Disfunzione erettile e li hanno seguiti per un anno al fine di valutare quali sono stati i trattamenti che hanno ricevuto e valutare le comorbilità eventualmente associate. Ne è emerso che solo il 25,4% del campione ha ricevuto una prescrizione appropriata per il disturbo, mentre il 74,6 del campione non ha ricevuto trattamento. Nel 75,2% dei casi gli uomini hanno ricevuto una prescrizione per un inibitore della fosfodiesterasi 5, nel 30,5 % sono stati prescritti sostituti degli androgeni e in meno del 2% dei casi sono state prescritte prostaglandine uretrali. Nonostante da ormai 15 anni sono disponibili in commercio numerose soluzioni per curare e affrontare la disfunzione erettile il disturbo non viene ancora adeguatamente trattato, esiste ancora un gap fra diagnosi e trattamento.

Fonte: Cakir O, Helfand B et al. 1393 the frequencies and characteristics of men receiving medical intervention for erectile dysfunction: analysis of 6.2 million patients. The Journal of Urology Volume 189, Issue 4, Supplement , Page e570, April 2013