Entra in Area Pazienti Pagina Facebook della Siu Pagina Twitter della Siu

Mediaset contro i medici

Pubblicato il 15/04/2008 - inserito da Siu Super Amministratore - visto 905 volte

Carissimo amico, gentile amica,
come certamente avrai già notato, da diverso tempo una delle reti Mediaset sta conducendo un attacco ininterrotto al Servizio Sanitario pubblico, diffondendo cifre e dati allarmistici sui cosiddetti errori medici, affidando a conduttori in cerca di facile consenso il compito di criminalizzare gli operatori sanitari, confondendo malasanità e malpratica e creando in definitiva un clima di paura, di tetro giustizialismo e di sfiducia verso la sanità pubblica. Il tutto culminerà in una fiction su Canale 5 dal titolo eloquente
("Crimini Bianchi" http://www.imdb.com/title/tt1135811/
http://www.google.it/search?hl=it&q=crimini+bianchi&meta= )
Questa attività di disinformazione e di aggressione sistematica al nostro Servizio Sanitario può avere devastanti conseguenze, in quanto:
1) attenua e diluisce le reali responsabilità (politiche, gestionali e malavitose) della malasanità, distogliendo l'attenzione dai veri colpevoli e scaricando le colpe sui medici, sugli infermieri, sui tecnici, sugli operatori sanitari;
2) confonde e intimidisce sia i cittadini che il personale di assistenza, creando un clima di paura e di reciproca diffidenza, che va sempre più sostituendosi ai rapporti di stima, di fiducia, di affetto e di cooperazione che sinora hanno improntato nelle nostre corsie le relazioni fra pazienti ed operatori sanitari.
3)induce un atteggiamento chiamato "medicina difensiva", in quanto nei nostri ospedali si prescrive un numero crescente ed enorme di indagini ed accertamenti diagnostici inutili, effettuati solo per difendersi da eventuali accuse, i cui costi immani saranno poi scaricati sugli stessi cittadini con l' aumento delle tasse e dei tributi nazionali e locali.
Abbiamo uno dei migliori servizi sanitari del mondo: da Bolzano a Palermo, da Torino a Bari in nessun ospedale ti saranno mai chiesti la religione, la razza, il credo politico o il reddito, ma sarai curato gratis e nel migliore di modi possibili.
Se sei medico, ricercatore, infermiere, tecnico, universitario, ospedaliero, e soprattutto se sei un malato o familiare di un malato difendi con noi la Sanità Pubblica: aggiungi il tuo nome a questa lettera e falla girare più possibile. Mandala ai tuoi amici, ai tuoi colleghi, ai tuoi parenti, ai tuoi vicini, e mandane una copia per conoscenza all'indirizzo mediaset@mediaset.it (e per favore mandane una copia per Cc all'indirizzo puoti@epatologia.org ).